menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stoccata del Pd a Landella, Rauseo: “Amministrazione che vive alla giornata”

Attacco del segretario del Pd Foggia all’indomani dell’ultimo consiglio comunale. “Non c’è un atto di questo governo che possa definirsi qualificante”

"Finalmente il teatrino delle ultime 48 ore è terminato ed è calato il sipario sull'ennesima, indegna perfomance di questa amministrazione. Sempre più convinti di continuare a promuovere, per parte nostra, la fine anticipata di questa consiliatura". Così il segretario del Pd Foggia, Mariano Rauseo, all'indomani della due giorni di consiglio comunale "che ha certificato il caos in cui naviga questa barca, abbandonata dal suo timoniere non appena le acque si sono agitate". Il riferimento è all'assenza ieri, in una seduta cruciale di consiglio, del sindaco, Franco Landella.

"Dopo aver promesso spartizioni e prebende a destra e a manca, lanciandosi in accorati appelli finanche alle opposizioni, Landella, stretto nella morsa del ricatto politico, finisce con il fuggire nel massimo momento di confronto politico-istituzionale. Una messa in scena indegna, per quanto naturale epilogo delle (in)capacità di cui ha dato dimostrazione sin dal suo insediamento", accusa il segretario del Pd Foggia.

"È sconfortante osservare una quotidianità che depaupera con drammatica sistematicità ogni lembo di questa città" continua Rauseo. "Non c'è un atto di questo governo che possa definirsi qualificante: lo dicemmo nei mesi scorsi, lo constatiamo con ancora maggiore amarezza oggi, di fronte a settori completamente esanimi quando non destinatari di provvedimenti fuor di ogni logica, che certificano il fallimento dell'azione di governo, grottescamente mascherata da atti illegittimi che percuotono i cittadini. L'ultimo in ordine di tempo è l'aberrante allungamento delle ore di sosta tariffata, che nasce, ed è dichiarato con ostentazione, per risolvere il problema dell'abusivismo: se queste sono le politiche di Landella, Foggia ha di che seriamente preoccuparsi nei mesi a venire". 

"Ed è inutile soffermarsi su altro: non v'è un settore che sia uno rialzatosi o cresciuto per mano di questa amministrazione. Si vive alla giornata, senza una visione di città, senza una consapevolezza di governo, senza capacità di gestione. Ed è triste osservare come anche i consiglieri di maggioranza, che avrebbero gli strumenti per pretendere una sterzata, alla fine soccombano, più preoccupati dei loro personali tornaconti politici che del danno che si continua a perpetrare alla città” conclude il segretario cittadino del PD.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento