Dichiarazioni di Domenico Rizzi, sindaco di Zapponeta

L'esponente di Sinistra Ecologia e Libertà ha battuto Fabio La Macchia per 74 voti. Decisivo l'appello finale di Nichi Vendola

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Domenico Rizzi è il nuovo sindaco di Zapponeta, il primo in provincia di Foggia targato Sinistra Ecologia e Libertà. Rizzi ha battuto La Macchia per 74 voti. Decisivo l'appello finale di Nichi Vendola.

LE DICHIARAZIONI POST VOTO

"Zapponeta ha colto, con questo voto, l’occasione di un profondo e radicale cambiamento amministrativo.

Questo straordinario popolo, a cui va il mio ringraziamento, non ha deluso le aspettative e le speranze di chi, come me, era assolutamente convinto di poter dare una svolta decisiva alla vita della propria comunità: ed insieme ai consiglieri eletti, ci daremo subito da fare per iniziare nel migliore dei modi una nuova stagione di rinascita che, come abbiamo sempre dichiarato, sarà all’insegna della Legalità e dello Sviluppo, puntando soprattutto sui settori dell’Agricoltura e del Turismo. Il mio grazie va a tutti i miei concittadini, a quanti mi hanno sostenuto nel corso di questa bellissima campagna elettorale, ai compagni che hanno voluto parteciparvi ed intervenire in mio sostegno.

Oggi Zapponeta ha scelto in maniera inequivocabile la via della legalità e della democrazia, e potrà contare su un Sindaco ed un’amministrazione comunale finalmente aperte a tutti, poiché dare risposte alle esigenze concrete ed alle problematiche di tutti - nessuno escluso - sarà nostro dovere e nostro obiettivo principale.

Grazie ancora a questa meravigliosa città ed a questo popolo coraggioso".


Torna su
FoggiaToday è in caricamento