rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Politica

Autonomia differenziata “legge per i ricchi”, da Foggia appello al Governo: "Non aumentate le diseguaglianze"

Dibattito il prossimo 8 aprile nell'Auditorium Santa Chiara promosso dal consigliere comunale civico Antonio De Sabato

“Una legge per i ricchi”. Così il consigliere comunale civico di Progetto Concittadino, all’opposizione al Comune di Foggia, Antonio De Sabato, bolla l’autonomia differenziata.

È lui a promuovere il dibattito sull’Autonomia differenziata in programma lunedì 8 aprile, alle 18, nell’Auditorium Santa Chiara.  

“Quale futuro per l’unità nazionale, il diritto all’istruzione e l’universalismo di servizi?” è l’interrogativo al centro dell’incontro per ragionare sulle conseguenze pratiche nella vita dei cittadini in caso di approvazione del disegno di legge.  

Ad animare il dibattito saranno gli interventi di Antonio Russo, vice presidente nazionale Acli con delega alla Coesione territoriale; Maurizio Ricci, professore emerito dell’Università di Foggia e presidente della Casag (Conferenza delle associazioni scientifiche dell’area giuridica 12); Giuseppe De Sabato, responsabile nazionale Politiche per l’Istruzione Flp Scuola e già dirigente Usr Molise-Puglia; Gerardo Fascia, presidente Confcooperative Cultura, Turismo, Sport Puglia; Raffaele Vescera, scrittore.

“L’approvazione dell’autonomia differenziata modificherebbe l’assetto istituzionale e costituzionale di questo Paese, ma anche il nostro modello sociale”, afferma Antonio Russo, vicepresidente nazionale Acli e portavoce Alleanza contro la povertà.

“In un Paese diseguale, l’autonomia differenziata rappresenta una sorta di certificazione dello svuotamento stesso della Costituzione”, questo il pericolo più grande per il promotore, il consigliere Antonio De Sabato, che aggiunge: “Mettere insieme le anime della società civile è necessario e serve a rafforzare la consapevolezza che l’idea di un sistema istituzionale fondato sulla frammentazione rischia di cristallizzare i divari territoriali esistenti e aumentare le disuguaglianze”.  

Da Foggia, lancia un appello urgente al Governo: “Fermatevi, non commettete l’errore di aumentare le diseguaglianze e dividere in due l’Italia”.

Locandina dibattito

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autonomia differenziata “legge per i ricchi”, da Foggia appello al Governo: "Non aumentate le diseguaglianze"

FoggiaToday è in caricamento