“Favoritismi e mala gestione” in Sanitàservice. Di Fonso: “Di Biase si dimetta”

Il segretario provinciale dell’Usppi, Massimiliano Di Fonso, annuncia lo stato di agitazione del personale dipendente: “La gestione Di Biase e la sua clientela deve giungere al termine”

Dure, durissime le accuse di Massimiliano Di Fonso nei confronti dell’amministratore di Sanitàservice, Antonio Di Biase, accusato di favoritismi e di punire i dipendenti che non sono a lui vicini: “Molti soccorritori vengono cambiati di postazione facendo anche tantissimi chilometri in più per raggiungere la postazione di lavoro. Vengono vessati con turni massacranti o li vengono negati i turni notturni per affidarli a coloro che rispondono solo ed esclusivamente alle attenzioni del Di Biase”.

Il sindacalista Usppi prosegue: “Mai si era visto che un amministratore di una società in house, figlia della Asl Foggia, potesse durare cosi a lungo, ma che soprattutto ha visto cambiare tre direttori generali senza che Di Biase potesse essere sostituito”. E aggiunge: “Ovviamente la sua permanenza è frutto della potenza politica che lo stesso aveva attraverso Vendola e Sannicandro, suo parente ed oggi parlamentare”

“Guarda caso – aggiunge Di Fonso - le buste paga dei dipendenti non vicini allo stesso sono sempre sbagliate o con errori che producono meno soldi”. Massimiliano Di Fonso si spinge oltre: “Di Biase ha il vizietto di azzerare i sindacati che danno fastidio  che non corrispondono o che non siano di gradimento al caro amministratore. La gestione Di Biase e la sua clientela deve giungere al termine, non possiamo far sì che lo stesso continui a generare insicurezza fra i lavoratori che non la pensano come lui, ma che soprattutto non continui a fare figli e figliastri in un azienda semi-pubblica”

Il segretario provinciale Usppi chiede le dimissioni dell’amministratore di Sanitàservice: “Ci auguriamo che Di Biase rimetta il mandato il prima possibile nelle mani del commissario della Asl Fg  e che il presidente della Regione Puglia possa quanto prima prendere atto della permanenza opaca dello stesso Di Biase. Nel contempo l’Usppi apre lo stato di agitazione del personale dipendente ed invita il commissario Piazzolla ad intervenire e verificare quanto dichiarato dalla scrivente per evitare manifestazioni di protesta”. E conclude: “Basta, ora basta! L’amministratore di Sanità Service si dimetta”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento