Politica

"All'opposizione e nessuna delega”. PSI a Cassitti: “Chiarisci la tua posizione”

Il PSI foggiano – presieduto dal subcommissario Luigi Iorio – chiede al consigliere comunale di minoranza, ma con una delega alla casa conferitagli dal sindaco – di chiarire la sua posizione

Sembrano sempre più lontani Saverio Cassitti e il PSI di Foggia. Il “sì” del consigliere comunale alla delega conferitagli da Landella, oggetto  di una discussione interna al partito, mette in discussione il rapporto tra le parti. Per il PSI foggiano – presieduto dal subcommissario l’avv. Luigi Iorio – se il sindaco “ha mostrato evidente debolezza politica”, è altrettanto vero che il conferimento “è avvenuto senza alcuna consultazione con il partito, da sempre a sinistra e certamente all'opposizione dell'attuale amministrazione comunale che poco ha fatto per la nostra città”

Questa la decisione dei vertici del Partito Socialista: “A tal proposito invitiamo il consigliere Cassitti a definire la sua posizione per evitare ulteriori equivoci. Un esponente politico dovrebbe votare in Consiglio comunale sulla base delle indicazioni del proprio partito e accettando una delega dalla maggioranza si pone in palese imbarazzo istituzionale”.

I socialisti concludono: “Ci auguriamo che in questa vicenda prevalga il buon senso così da evitare in futuro spiacevoli decisioni dal punto di vista politico e disciplinare”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"All'opposizione e nessuna delega”. PSI a Cassitti: “Chiarisci la tua posizione”

FoggiaToday è in caricamento