Ospedali declassati, Di Donna e Caposiena: “Sindaco di Puglia peggiore di Vendola”

Le dirigenti provinciali Rosa Caposiena e Michaela Di Donna esprimono la loro posizione sul declassamento degli ospedali di Cerignola e San Severo, e sulla chiusura di Lucera

Di Donna

A seguito della riunione di coordinamento provinciale di Forza Italia anche i dirigenti regionale Rosa Caposiena e Michaela Di Donna esprimono la loro posizione sulla questione ospedali:  “Si tratta di un vero e proprio processo di indebolimento del diritto alla salute dei cittadini e non di un mero atto di razionalizzazione della rete ospedaliera. L’idea che il documento serva solo a rafforzare gli ospedali migliori a scapito dei cosiddetti peggiori non ci convince e riteniamo assolutamente inaccettabili le mortificazioni riservate alla nostra città e, in generale, a tutto l’Alto Tavoliere”

Per le due dirigenti del partito azzurro “l’incapacità di Michele Emiliano di guidare la Puglia con serietà si è confermata ancora una volta in modo esemplare. Soltanto che a farne le spese, questa volta, sono le comunità della provincia di Foggia. Il “sindaco di Puglia”, che tanto si era accreditato come il difensore della Capitanata durante la sua campagna elettorale fatta di illusioni, si è rivelato addirittura peggiore del suo predecessore.

Caposiena e Di Donna evidenziano come “anche quei sindaci e quegli amministratori che ne avevano magnificato il pragmatismo, da San Severo a Cerignola passando per Lucera, oggi hanno scoperto quanta affabulazione ci fosse nelle false promesse del Governatore. I declassamenti degli ospedali di Capitanata annunciati nel Piano di riordino regionale sono purtroppo la conferma dell’assenza di qualunque visione politica matura rispetto al delicatissimo tema della sanità da parte di Emiliano, del Partito Democratico e del centrosinistra, abituati agli slogan ma non alla sfida del governo”.

Concludono le esponenti di Forza Italia: “Ora che la coltre di finti effetti speciali montata per ottenere qualche consenso sta svanendo, davanti ai cittadini della provincia di Foggia resta soltanto la triste verità: un presidente di Regione ed una coalizione del tutto inadeguati a governare avendo a cuore i diritti dei cittadini e delle comunità, a cominciare da quello alla loro salute”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento