Politica Torremaggiore

Crisi Torremaggiore, Piemontese/Costantino: “Esplose le contraddizioni politiche"

Dichiarazione di Raffaele Piemontese, segretario provinciale e Giuseppe Costantino, segretario cittadino del PD: "Al lavoro per costruire la coalizione e individuare il candidato migliore"

Lo scioglimento del Consiglio comunale di Torremaggiore è il risultato dell’esplosione delle contraddizioni politiche utilizzate dal sindaco per garantirsi la sopravvivenza. Il Partito Democratico lo aveva segnalato per tempo ai cittadini ed ai partiti che componevano la maggioranza, invitando questi ultimi a favorire il recupero dello spirito che determinò la vittoria alle Amministrative.

L’allerta non suscitò alcuna reazione e il PD scelse di collocarsi in minoranza, pagando questa decisione con la scissione del gruppo consiliare e con le dimissioni di due assessori. Proprio quei consiglieri eletti nella lista del Partito Democratico hanno determinato lo scioglimento del Consiglio comunale apponendo le loro firme in calce a quelle dei colleghi di minoranza. Ora dovremo impegnarci tutti a metterci alle spalle l’esperienza iniziata con tanto entusiasmo nel 2012 e terminata traumaticamente oggi.

Dovremo mettere a frutto il pochissimo tempo che ci separa dalle elezioni per costruire una coerente e salda alleanza politica con i partiti e le organizzazioni civiche disponibili a confrontarsi e condividere idee e programmi. Con loro cercheremo e troveremo il candidato sindaco che più e meglio sappia interpretarli e rappresentarli; il candidato che ci consentirà di imprimere una decisa e decisiva svolta al governo della città.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Torremaggiore, Piemontese/Costantino: “Esplose le contraddizioni politiche"

FoggiaToday è in caricamento