Foggia, Movimento 5 stelle: “Criminalità dilaga ma politica non risponde”

Gli iscritti al Movimento 5 Stelle di Foggia denunciano l'assenza della politica locale sui temi della criminalità e dell'illegalità

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Gli iscritti al Movimento 5 Stelle di Foggia esprimono piena solidarietà e vicinanza ai commercianti vittime dei recenti e vili attacchi esplosivi avvenuti in città. Ad una crisi massacrante che costringe alla chiusura centinaia di negozi, a Comuni intenti ad indossare i panni di esattori/sanguisughe per succhiare le ultime poche risorse preziose di chi produce e lavora, si aggiungono ora le vili pressioni ed i vili ricatti di gente senza onore e senza scrupoli, che taglieggia senza pietà chi tra tanti sacrifici cerca di lavorare e di creare lavoro in una città in cui l'idea stessa del lavoro è quasi scomparsa.

"Condanniamo senza se e senza ma ogni tipo di ricatto, intimidazione ed episodio estorsivo ai danni dei commercianti di Foggia, e condanniamo ogni tipo di episodio violento inerenti a tali ignobili attività.  Una città civile non può tollerare un tale clima ricattatorio e violento e come cittadini non possiamo non chiedere agli altri nostri concittadini di reagire e di cercare tutti insieme soluzioni a tali scellerati gesti. In qualità di cittadini sovrani ci sentiamo di chiedere alle istituzioni preposte maggiori attenzioni e azioni di lotta più incisive contro il crimine organizzato, con il fine di debellare questo sciagurato cancro criminale che pian piano si vuole impossessare dell'intera città".

Secondo i cittadini a 5 Stelle di Foggia si dovrebbero immediatamente intraprendere tutte le azioni possibili per fermare l'aumento della violenza e del ricatto registrato nelle ultime settimane in città. "Le associazioni dei commercianti, con l'aiuto della politica, delle forze associative e di tutte le forze civili della città dovrebbero accelerare tutte le pratiche per dare il via quanto prima all'attivazione del fondo antiracket cittadino, in modo da permettere ai commercianti sfregiati di ritornare a lavorare presto e bene, ed a testa alta.

Ci sentiamo inoltre di chiedere alle istituzioni preposte l'aumento del numero delle forze dell'ordine a presidio del territorio, in particolar modo prevedendo le figure delle ronde di quartiere 24 ore su 24 a presidio di tutta la città, e non solo nel centro cittadino per solo poche ore come avviene oggi.  Sarebbe essenziale per noi se si ponesse particolare attenzione nelle zone più periferiche e disagiate di Foggia, dove i cittadini si sentono molto più insicuri e deboli proprio perché abbandonati a sè stessi e soli quindi nei confronti dei violenti di turno.

Infine chiediamo il rafforzamento del personale del Tribunale di Foggia e la creazione di un distaccamento nella nostra città della DIA (Direzione Investigativa Antimafia), in modo da dare risposte veloci e decise a chiunque decida di percorrere le strade della illegalità". "Come cittadini attivi, preoccupati per il futuro della nostra città ci sentiamo di denunciare l'assenza dell'attuale politica sul tema della legalità. Politici che non vogliono o che non sanno prendere atto della fase emergenziale in cui è sprofondata la nostra città e che non sa fare altro di meglio che presenziare alle varie manifestazioni di protesta cittadine solo per il gusto di apparire, senza cercare ed attuare le giuste soluzioni per la tutela della città e dei cittadini".

L'escalation di violenza di questi giorni non può che significare una vigliacca reazione contro le forze positive della società civile e dello Stato che tra tante difficoltà stanno portando a segno significativi risultati finali. Le mafie reagiscono così quando vedono messo in discussione il loro potere. Continuare sulla strada dell'unione tra cittadini, associazioni e commercianti (insieme ad una politica presente, coraggiosa ed efficace, ma finora purtroppo assente ingiustificata) e continuare sulla strada della denuncia non può che portare ad un maggior controllo del territorio della nostra città e ad una maggiore sicurezza, che non potranno portare che alla fine di atti vili ai danni di chi onestamente lavora e sacrifica le proprie energie" concludono gli iscritti al MoVimento 5 Stelle di Foggia.

 

 

 

Torna su
FoggiaToday è in caricamento