rotate-mobile
Politica

La Lega provinciale replica ai migranti in protesta, Cusmai: "Fatevene una ragione, il business è finito"

Nota del segretario provinciale della Lega a margine del corteo di questa mattina dei residenti del ghetto allocato nell'ex pista di Borgo Mezzanone. Chiedono che le ruspe vengano fermate

Così il segretario provinciale della Lega, Daniele Cusmai, sul corteo dei migranti svoltosi in mattinata a Foggia promosso da 'Campagne in Lotta' per chiedere alle istituzioni di fermare lo smantellamento dell'ex pista di Borgo Mezzanone. "Ho appreso della manifestazione di stamane dei migranti a Foggia e del comunicato diramato dall’associazione “Campagne in Lotta” dove si richiedono case, lavoro e diritti - scrive Cusmai-. Ribadisco la bontà della linea politica dettata dal Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, sostenendo che il ghetto di Borgo Mezzanone, unitamente ad altre vergogne e illegalità a cielo aperto presenti in Italia, debba essere smantellato.

La Lega è contro lo sfruttamento ed è favorevole ad un’immigrazione che accolga solo gli aventi diritto, così da poter garantire a chi regolarmente entra in Italia di poter avere una vita dignitosa. Tutto ciò che non rientra nella legalità sarà combattuto senza se e senza ma". 

"Con la Lega al governo si è posto fine al business della finta assistenza, dello sfruttamento dell’immigrazione e qualcuno deve farsene una ragione, soprattutto coloro che continuano a dare false speranze al fine di lucrare sulla pelle di chi vive una condizione disagiata e spera di trovare in Italia un El Dorado che non esiste" conclude.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega provinciale replica ai migranti in protesta, Cusmai: "Fatevene una ragione, il business è finito"

FoggiaToday è in caricamento