“C’è chi dice no”, D’Emilio: “Combattere provvedimenti inutili e impopolari”

L’appuntamento per tutti coloro che vogliono dire no è quindi il 12 settembre: la manifestazione si svolgerà a partire dalle 19, seguendo un percorso che va dalla Villa Comunale a Palazzo di Città”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Corteo "C'è chi dice no": comunicati stampa del capogruppo Pdl al Comune, Francesco D'Emilio.

Il giorno del “no” all’ormai indifendibile amministrazione Mongelli, è arrivato: oggi 12 settembre a partire dalle ore 19.00 all’ingresso della Villa Comunale prenderà il via il corteo di protesta organizzato dai partiti di minoranza per dare la possibilità ai cittadini di manifestare il dissenso generale nei confronti  delle continue scelleratezze del governo di centrosinistra, per dire “no” all’aumento della sosta a pagamento; alla privatizzazione dei servizi cimiteriali, alle innumerevoli illegittime varianti urbanistiche, ai licenziamenti dei lavoratori delle cooperative sociali, alla mancanza di illuminazione nelle strade della città, ai cumuli d’immondizia, alle buche nell’asfalto e al recente aumento della TARSU, un aumento quest’ultimo moralmente illegittimo sia perché retroattivo e riferito anche ai nove mesi dell’anno già trascorsi sia perché non bilanciato da un’erogazione di servizi di raccolta rifiuti efficiente, raccolta rifiuti per lunghi tratti dell’anno non effettuata con conseguenti gravi rischi igienico-sanitari per la cittadinanza.

Ci aspettiamo” afferma il capogruppo consiliare Pdl D’Emilio “che la cittadinanza e le associazioni rispondano numerose perché senza il loro supporto a nulla vale la nostra opposizione a provvedimenti inutili ed impopolari come quello già citato riguardante la Tarsu, l’aumento del 40% della sosta a pagamento ( da 60 cent ad 1 euro), del 45% dei loculi cimiteriali ( da 1050 euro a 1450 euro con un prossimo aumento a 1900 euro alle porte) del 100% dei costi delle palestre comunali, asili nido ed in genere dei servizi a risposta individuale, aggravi che si sommano alla piaga della cementificazione selvaggia, dell'abbandono del centro urbano, dello sfruttamento di masseria giardino a meri fini speculativi e tante altre scelleratezze firmate da Mongelli e la sua giunta. L’appuntamento per tutti coloro che vogliono dire no è quindi il 12 settembre:  la manifestazione si svolgerà a partire dalle 19, seguendo un percorso che va dalla Villa Comunale a Palazzo di Città”.

 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento