Ma il "Ricciardelli" è comunale o privato (ovvero dell’u.s.d. Alto Tavoliere San Severo)?

La polemica: "L’amministrazione si permette di affidare il Ricciardelli alla sola società calcistica cioè l’Alto Tavoliere San Severo, infischiandosi delle altre esistenti pur avendo dei settori giovanili invidiabili..."

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

La A.S.D. Gioventù calcio San Severo e l’A.S.D. Eagleas San Severo congiuntamente ritengono opportuno fare questo comunicato in merito alla questione dell’utilizzazione temporanea del Campo Ricciardelli di San Severo data dall’amministrazione comunale all’Alto Tavoliere San Severo dal 20/08/2018 al 20/12/2018 dalle ore 15 alle 20 dal Lunedì al Venerdì.

A tal riguardo sentiamo l’obbligo di sottolineare che ogni anno di consuetudine sempre in questo periodo nasce il problema chissà perché del “Ricciardelli” e non solo. Infatti l’amministrazione comunale, ente che dovrebbe garantire pari dignità per l’attribuzione degli spazi delle strutture sportive, quest’anno sembra non mantenere tale logica e quindi non essere super partes. Sottolineiamo la nostra indignazione e di tutte le oltre 500 tesserati perché sentiamo l’obbligo di dire che le strutture pubbliche debbano rimanere nella disponibilità di tutte le associazioni sportive esistenti sul territorio. Ma la cosa più grave è che il comune di San Severo ha a disposizione solo il Ricciardelli, unico campo omologato per far giocare le partite ufficiali e allenamenti, visto che il Castellana non è adeguato alle norme FIGC.

Così facendo l’amministrazione si permette di affidare il Ricciardelli alla sola società calcistica cioè l’Alto Tavoliere San Severo, infischiandosi delle altre esistenti pur avendo dei settori giovanili invidiabili da molte società della provincia di Foggia. Non per altro tra le due società in epigrafe si possono contare circa 500 bambini iscritti alla FIGC, cosa che neanche l’Alto Tavoliere San Severo possiede nonostante società primaria della nostra città. Le società intestatarie, pur presentando le richieste per avere l’autorizzazione e quindi usufruire della struttura in questione, accusano l’amministrazione comunale nell’essere stata troppo superficiale nell’acconsentire tale richiesta senza tener conto delle associazioni calcistiche esistenti sul territorio. Non per altro il campo sportivo di solito viene affidato alle società che lo richiedono tramite autorizzazione scritta previo concessione da parte dell’amministrazione.

Le società in indirizzo è dal mese di Giugno che ne hanno fatto richiesta, addirittura con sollecito. Contrariamente trovarsi davanti ad una situazione di affidamento temporaneo della durata di quattro mesi ad un costo bizzarro, visto che lo scorso anno mensilmente veniva fatto pagare ad alcune società giusto il doppio di quello determinato attualmente all’Alto Tavoliere, sembra non corretto nel rispetto di chi ha sempre regolarmente contribuito a tali costi. Pertanto le società in epigrafe sono indignate da tutte queste vicissitudini che si sono create intorno ad una struttura comunale in quanto tutti i ragazzi devono avere gli stessi diritti senza discriminazioni. Certe decisioni affrettate portano solo inquietudine verso chi opera nell’interesse dei giovani sanseveresi e pertanto nel contempo chiediamo all’amministrazione di rivedere tale situazione al fine di dare a tutti e sottolineiamo a tutti le pari opportunità. Quindi ci chiediamo se: Il Ricciardelli è comunale o privato (dell’U.S.D. Alto Tavoliere San Severo)? 

Torna su
FoggiaToday è in caricamento