Martedì, 16 Luglio 2024
Politica Panni

Panni, archiviato il caso della presunta incompatibilità del consigliere Gattulli: "Il fatto non sussiste"

Gli uffici hanno accertato che non risulta alcun tipo di debito liquido ed esigibile

È stato archiviato il caso della presunta incompatibilità del consigliere comunale Pietro Gattulli, sollevato dal gruppo consiliare Con Panni.  “Il fatto non sussiste”, afferma a margine del Consiglio comunale straordinario ‘Rinascita’, il gruppo del sindaco Amedeo de Cotiis.

Per questo, la maggioranza “compatta e coesa”, ha espresso voto contrario alla contestazione di incompatibilità.

‘Rinascita’ fa sapere come anche il segretario comunale, Sergio Toto, abbia espresso parere contrario alla proposta di delibera oggetto della discussione. 

“Possiamo affermare con fermezza che il consigliere Pietro Gattulli non ha nessuna incompatibilità con la carica di consigliere comunale, anzi, lo ringraziamo e stimiamo per tutto ciò che fa per Panni e per il suo amore incondizionato per le nostre tradizioni”, scrivono.

La maggioranza non risparmia bordate all’opposizione: definisce “grandi assenti-presenti” i consiglieri di minoranza che hanno partecipato da remoto alla seduta, in modalità online, “scelta obiettivamente molto discutibile, essendo loro i promotori della mozione di presunta incompatibilità”, scrivono da Rinascita.

“Probabilmente – proseguono - questo atteggiamento è la palese dimostrazione dello scarso interesse nell’affrontare in presenza questa giornata”.

I consiglieri di minoranza appartenenti al gruppo Con Panni contestavano una presunta causa di incompatibilità al consigliere comunale, ai sensi dell’articolo 63 comma 1 numero 6 del decreto legislativo 267/2000.

Il sindaco, in qualità di responsabile del settore Affari Generali, ha subito provveduto a richiedere al responsabile del servizio Finanziario e al responsabile del settore tecnico l’accertamento dell’eventuale presenza di debiti liquidi ed esigibili nei confronti del consigliere in questione.

L’accertamento posto in essere da entrambi i responsabili ha portato ad un esito negativo: a carico del consigliere non risulta alcun tipo di debito liquido ed esigibile.

“L’infondatezza della richiesta dei consiglieri di minoranza non è altro che un modo scorretto di intendere la politica poiché si tratta di una mera attività ostruzionistica nei confronti dell’attività amministrativa posta in essere da questo gruppo di maggioranza – afferma il sindaco Amedeo de Cotiis -. Invito i consiglieri di minoranza ad impegnare il proprio tempo e le proprie energie in attività di ricerca che abbiano come oggetto la promozione del paese in un’ottica di collaborazione costruttiva, e non soddisfare le voglie e la sete di vendetta di chi ormai è fuori dalla vita politica pannese e che ha come unico obiettivo quello di distruggere chi lavora instancabilmente per creare un futuro migliore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Panni, archiviato il caso della presunta incompatibilità del consigliere Gattulli: "Il fatto non sussiste"
FoggiaToday è in caricamento