menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asi, giochi chiusi: il presidente sarà Angelo Riccardi. Landella cosa farà?

È il giorno dell'assemblea dei soci chiamata a nominare cda e presidente. Accordo chiuso tra Pd e civici sul sindaco di Manfredonia. Ma troppi i malumori. Il Comune di Foggia, umiliato, potrebbe far saltare il banco

E' il giorno dell'Asi a Foggia. Quello in cui l'assemblea di soci dovrà nominare nuovo cda e presidente del consorzio delle aree industriali di Capitanata. E i giochi paiono ormai chiusi sul nome di Angelo Riccardi, sindaco di Manfredonia, che dovrebbe salire sul primo scranno dell'ente (perpetuando così la gestione Manfredonia dopo il decennio targato Mastroluca), forte di un accordo Pd-civici, andato rafforzandosi nelle ultime ore. Ma non è detta l'ultima. Come è noto, infatti, la partita ha scontato e continua a scontare rotture politiche interne difficilmente sanabili nella giornata di oggi, tanto tra gli enti del consorzio (leggi Comune di Foggia, che non ha ottenuto la direzione generale, che Landella avrebbe voluto per la cognata, Michaela Di Donna), quanto tra le forze economiche, alcune delle quali (come gli ex confindustriali di Confartigianato) decisamente contrariate rispetto al modo escludente con cui si sarebbe proceduto ad incasellare gli accordi.

Veti e malumori, insomma, che nella notte potrebbero essersi sedimentati e che rischiano questa mattina di far saltare il tavolo accuratamente allestito in questi mesi dalla triade Pd-civici-Confindustria. Accadrà? Si vedrà. Per il momento di certo c'è una proposta forte targata Riccardi, benedetta da Assindustria e dal Pd del Golfo, sulla quale sono confluiti anche i due assessori regionali, Raffaele Piemontese e Leonardo Di Gioia, quest'ultimo in odore di incassare, dal canto suo, il direttore generale (in pole Pippo Cavaliere e Potito Belgioioso).

Mainiero dà la sveglia al centrodestra (e ai civici): “Puntiamo sul merito”

Dall'altro lato c'è la forza del 40% del socio di maggioranza, il Comune di Foggia, e dunque di Landella, descritto come profondamente contrariato da un accordo che lo tiene fuori in tutte le sue richieste, lasciandogli solo un posto nel cda, e intenzionato a far sentire la sua voce questa mattina. Il sindaco di Foggia avrà la forza politica di far valere i suoi numeri? E Camera di Commercio e Confartigianato (ex confindustriali) cosa faranno di fronte ad un cda a cinque bello e fatto e che li vede fuori? L'assemblea dei soci è convocata alle 11.00. L'Asi è una partita strategica per il territorio, che, con i suoi investimenti, muoverà le leve dello sviluppo dei prossimi anni in Capitanata. Da qui la sua importanza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento