menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prove di sfratto per Lopalco, pronta mozione di sfiducia: "Permanenza in zona rossa è colpa sua"

Il gruppo in Consiglio regionale ripercorre tutte le tappe della gestione dell'emergenza e della campagna vaccinale, attribuendo le responsabilità delle inefficienze all'assessore epidemiologo: "Ha messo in ginocchio la nostra regione"

Il gruppo di Forza Italia in consiglio regionale nelle prossime ore depositerà una mozione di sfiducia nei confronti dell’assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco. Lo annunciano i consiglieri Stefano Lacatena, Giandiego Gatta e Paride Mazzotta.

“La gestione della pandemia e della campagna vaccinale da parte dell’assessore Lopalco ha determinato, nei fatti, la permanenza della Puglia in zona rossa con danni incalcolabili all’economia regionale e alla resistenza psicologica dei cittadini. È venuto il momento di dire basta, di avere uno scatto di amore per la nostra terra". Da qui la decisione di passare dalla richiesta di dimissioni alla mozione di sfiducia. 

Il gruppo consiliare ripercorre tutte le tappe della gestione dell'emergenza, attribuendo le responsabilità delle inefficienze all'assessore epidemiologo. "La Puglia è tra le ultime Regioni d’Italia per numero di tamponi effettuati perché l’ineffabile Lopalco sostiene la teoria della 'tamponite' tanto da far saltare in Puglia ogni tentativo di tracciamento del contagio. Poi, si è allenato nell’inefficienza con le Usca, che avrebbero dovuto garantire l’assistenza ai pazienti in isolamento domiciliare: peccato, però, che nonostante i milioni e milioni di euro spesi, le Unità Speciali di Continuità Assistenziale siano decollate tardissimo, con migliaia di pazienti abbandonati a casa. E ancora: il 'capolavoro' dell’ospedale della Fiera del Levante. Costi lievitati, carenza di personale, disorganizzazione e 'giallo' sull’acquisto delle forniture. Un capitolo mortificante per un’amministrazione regionale". 

A conclusione del loro excursus i consiglieri azzurri arrivano alla campagna vaccinale. "Prima il caso dei furbetti dei vaccini, poi i ritardi nelle somministrazioni (specie quelle domiciliari, con anziani ancora in attesa), poi ancora le file chilometriche e i valzer di circolari regionali che hanno gettato i cittadini nella confusione totale. E siamo, anche qui, tra le ultime Regioni d’Italia per numero di somministrazioni. Una sfilza di errori che ha portato, nelle scorse settimane, la nostra delegazione parlamentare a richiedere l’intervento del ministro Speranza. Tutto ciò a titolo semplificativo, ma non esaustivo e basta - concludono Stefano Lacatena, Giandiego Gatta e Paride Mazzotta - a richiedere immediate dimissioni di chi ha la responsabilità di aver messo in ginocchio la nostra Puglia: l’assessore Lopalco”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pio e Amedeo non l'hanno presa bene: "Non fate finta di non capire quello che abbiamo detto". Selvaggia Lucarelli: "Studiate"

Attualità

Pio e Amedeo tacciati di "superficialità" dalla comunità ebraica. Battute sull'avarizia? "Si radica razzismo che favorisce fenomeni più gravi"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento