Rivoluzione democratica ad Apricena. Lacci: "Ferulo si dimetta"

Il capogruppo Michele Lacci ha invitato il presidente del Consiglio comunale, Vincenzo Ferulo, a dimettersi con immediatezza perché non è mai stato garante della democrazia, come dimostrato nell'ultima seduta.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Dopo aver abbandonato la seduta dell'ultimo Consiglio Comunale a seguito del comportamento antidemocratico del gruppo di maggioranza, che ha negato la parola ai consiglieri della lista DemocraticaMente, il centrosinistra ha organizzato una manifestazione in difesa della democrazia e della legalità Domenica 30 novembre. I cittadini di Apricena hanno risposto con una grande partecipazione di massa e di solidarietà nei confronti dei consiglieri di minoranza.

Con questo evento qualcosa si è risvegliato nella nostra città: si è passato dal torpore che il sindaco Potenza e i suoi adepti volevano proliferare nelle menti degli apricenesi ad un reale interesse del popolo agli avvenimenti quotidiani della res pubblica che incidono nelle tasche e sul futuro di ognuno di noi, oltre che nei limiti di libertà di pensiero e di propaganda politica imposta alle minoranze. Durante il comizio sono state smentite "carte alla mano" le illazioni di Potenza in Consiglio Comunale. Inoltre, i cinque consiglieri hanno illustrato sei mesi di un'amministrazione inoperosa, che sta calpestando la dignità dell'istituzione comunale, dalla cattiva gestione de "L'AFFAIRE ANDREANI", passando per la questione rifiuti, fino alle borse lavoro. Infine il capogruppo Michele Lacci ha invitato il Presidente del Consiglio Comunale, Vincenzo Ferulo, a dimettersi con immediatezza perché non è mai stato garante della democrazia, come dimostrato nell'ultima seduta.

In seguito a questo evento, affermiamo che c'è qualcosa di più in atto ad Apricena di uno scontro sociale e politico o di uno scontro istituzionale tra le parti. Noi non abbiamo un nemico da abbattere, ma un male da sconfiggere: gli interessi particolari che questa amministrazione rappresenta. Noi andiamo avanti senza paura, insieme ai cittadini di Apricena, per ripristinare la democrazia e la legalità. E' iniziata una rivoluzione democratica collettiva ad Apricena. Stiamo costruendo, con il coinvolgimento di partiti, associazioni e movimenti cittadini una proposta alternativa di Governo della Città che sappia far fronte e rispondere alle istanze reali degli apricenesi, per ridare linfa e vigore all'economia locale.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento