Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica Orta Nova

Orta Nova: il PD perde i pezzi, consiglieri comunali aderiscono a Scelta Civica

Si tratta di Antonio Bellino e Gerardo Lacerenza: “Rompere con le vecchie logiche partitiche e contribuire alla crescita della nostra città”. C'è anche Massimo Costantini, eletto con la lista civica del sindaco

Scelta Civica riscuote consensi in Capitanata. Ad aderire al movimento politico, che sabato a Roma ha avviato la fase costituente del partito, ora sono anche tre consiglieri comunali di Orta Nova: Antonio Bellino, Massimo Costantino e Gerardo Lacerenza, che domattina ufficializzeranno in Consiglio Comunale la costituzione del gruppo, scegliendo come capogruppo Antonio Bellino.

Proprio nella riunione consiliare di domani, aggiornata in seconda convocazione perché la maggioranza ha fatto mancare il numero legale al primo appello di questa mattina, i consiglieri di Scelta Civica proporranno di dilazionare le rate della tassa sui rifiuti: l’amministrazione intende far pagare ai cittadini il 40% entro agosto, l’altro 40% a settembre, e il restante 20% a dicembre; la proposta di Scelta Civica è, invece, quella  di suddividere il secondo versamento in due rate, il 20% a settembre e l’altro 20% ad ottobre. “In questo difficile momento di crisi, è indispensabile dare ai cittadini respiro per il pagamento del tributo; se il consiglio comunale si fosse preoccupato prima di affrontare la soluzione, i cittadini avrebbero avuto la possibilità di beneficiare di ulteriori rate spalmate in periodi più lunghi”, commenta Bellino.

I tre consiglieri comunali, intanto, spiegano le ragioni per le quali hanno aderito a Scelta Civica. “Abbiamo avvertito l’esigenza di meglio qualificare il nostro impegno attraverso l’adesione ad una forza politica nazionale riformista. L’attenzione alle esigenze delle categorie produttive, la ricerca di qualità e moralità nella classe politica e nell’azione politica, dopo due anni di amministrazione, ci hanno condotto a guardare con interesse a Scelta Civica.

Questo movimento ci sembra la casa naturale di coloro che, non riconoscendosi nelle logiche dei due partiti maggiori e non accettando imposizioni, intendono contribuire al superamento di vecchie contrapposizioni ideologiche, alla ricerca di soluzioni concrete per l’esclusivo interesse della nostra città e dei cittadini Ortesi.

Una cultura del fare che serve anche come polo di attrazione per le componenti più moderate di Pd e Pdl. Avvicinandoci a Scelta Civica, abbiamo riscontrato una particolare attenzione al territorio della nostra città e della nostra Regione. Ci siamo quindi resi disponibili, insieme ad alcuni amici che ci hanno seguito dall’inizio nella nostra avventura politica, a contribuire allo sviluppo di Scelta Civica nella nostra città  e nella nostra provincia. 

La nostra iniziativa è aperta a tutti coloro che sul territorio desiderano impegnarsi in maniera concreta in un’azione politica che vada oltre Pd e Pdl, con particolare attenzione per le liste civiche locali che, nei diversi Comuni, hanno anche recentemente dimostrato la propria capacità di rappresentare un elettorato sempre meno costretto nelle tradizionali ingessature partitiche”.

Positivo l’apprezzamento di Rosario Cusmai, coordinatore provinciale di Scelta Civica, per la decisione dei consiglieri comunali di Orta Nova. “La loro adesione – dice Cusmai – avvalora maggiormente la politica di inclusione che Scelta Civica sta esprimendo in Capitanata. Perciò, anche ad Orta Nova, saremo ben felici di accogliere tanti altri amici e amiche che vorranno mettersi in gioco nell’azione riformatrice dell’azione politica che stiamo perseguendo sull’intero territorio provinciale, al di là delle bandiere e degli steccati”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orta Nova: il PD perde i pezzi, consiglieri comunali aderiscono a Scelta Civica

FoggiaToday è in caricamento