Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Rauseo prova a rilanciare il PD foggiano all'insegna dei 'Consigli territoriali'

La segreteria cittadina riunitasi in via Isonzo ha manifestato l’intenzione di rilanciare il partito superando correntismi e personalismi

A quasi un mese dalla cocente sconfitta elettorale, il segretario foggiano del PD, Mariano Rauseo, prova a suonare la carica e a rilanciare il partito cittadino di via Isonzo, sede nella quale ieri sera sono state ripercorse le tappe che hanno provocato la debacle ed è stato fatto il punto della situazione sul presente e sul futuro del Partito Democratico a Foggia.

PD ALL’OPPOSIZIONE | "Fare opposizione, sana, costruttiva, mirata ai problemi del territorio, è il nuovo ruolo al quale deve elevarsi il Pd di Foggia. Motivo per cui occorre da subito mobilitare tutte le risorse che esistono all'interno del partito, chiamate a fungere da supporto fondamentale ai consiglieri eletti nell'assise comunale. I numeri, al momento, dicono che il nostro partito è all'opposizione. Il che significa rivestire un ruolo cruciale, di sentinella assidua di un governo che, peraltro, tarda ad arrivare.

Il centrodestra la smetta di cincischiare, plachi gli appetiti e, se è in grado, dia subito alla città una giunta all'altezza delle tante promesse profuse in campagna elettorale. Così come è necessario superare subito la temporaneità degli incarichi conferiti ai dirigenti comunali e riorganizzare (ma definitivamente) la macchina amministrativa, provando a fare tesoro anche delle esperienze messe in campo dal centrosinistra.

Su questo fronte, Foggia ha bisogno di un vero e proprio “piano industriale”. Il sindaco Landella si dimostri all’altezza dell’operazione. Il Partito Democratico per parte sua, saprà essere voce critica ma anche di proposta e di iniziativa". 

LA NUOVA STAGIONE DEL PD | La segreteria ha convenuto, poi, sull'urgenza di aprire una nuova stagione politica per il Pd cittadino che, in linea con le direttive che giungono dal premier Matteo Renzi, superi correntismi e personalismi e lavori, di concerto, al rilancio del partito.

Ripartire dai militanti dei costituendi circoli che la direzione mirerà ad individuare, valorizzando il loro appassionato impegno; allargare il coinvolgimento agli attori sociali ed economici della città ai quali sottoporre il documento programmatico redatto in campagna elettorale che mira a dotare Foggia di una visione condivisa ed organica dello sviluppo sociale e ed economico della città. Questi i primi obiettivi. Ma non solo.

I CONSIGLI TERRITORIALI | Perché la nuova stagione passerà anche attraverso un maggiore coinvolgimento dei cittadini che saranno chiamati a condividere il futuro di Foggia attraverso un nuovo strumento di partecipazione attiva, i “consigli territoriali”, che andranno a compensare il vuoto causato dallo smantellamento di presidi storici come le circoscrizioni.

“Si tratta di una proposta a costo che ci riserviamo di avanzare non appena il Consiglio comunale sarà pienamente operativo”. Quindi le prossime scadenze elettorali che passeranno attraverso una Conferenza Organizzativa, a breve all’attenzione della direzione cittadina, ed una Assemblea generale degli iscritti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rauseo prova a rilanciare il PD foggiano all'insegna dei 'Consigli territoriali'

FoggiaToday è in caricamento