Congresso PD Carpino, Di Brina: "Solo vero rinnovamento fa guadagnare iscritti e voti"

Il presidente della Commissione provinciale di Garanzia interviene sulla bufera che ha investito ieri lo svolgimento dei Congressi di Circolo del PD, soprattutto dopo la dichiarazione di Aldo Ragni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

"A Carpino abbiamo avuto l’intelligenza politica di innovare realmente il nostro approccio con la città e la capacità evidente di rinnovare la nostra rappresentanza. Si spiega così l’incremento dei tesserati al circolo che i dirigenti provinciali del PD dovrebbero apprezzare e indicare a modello del partito inclusivo, invece di malignare sui social network infangando l’entusiasmo e la passione dei giovani carpinesi che hanno deciso di impegnarsi al servizio della comunità".

Queste le parole di Rocco Di Brina, presidente della Commissione provinciale di Garanzia, che interviene sulla bufera che ha investito, nella giornata di ieri, lo svolgimento dei Congressi di Circolo del PD, soprattutto dopo le piccate dichiarazioni di Aldo Ragni.

"Ho dedicato tempo al progetto del Partito Democratico - continua - ed ho lavorato perché questa esperienza non iniziasse e finisse con me e con chi ha partecipato al suo congresso fondativo. Oggi sono orgoglioso del risultato ottenuto da Angelo D’Addetta e sono certo che saprà svolgere il compito di segretario cittadino con ancor più intelligenza e volontà. A chi, da Vieste, fa notare un presunto squilibrio tra tesserati e voti a Carpino faccio notare a mia volta che, evidentemente, oltre 1500 viestani apprezzano il Partito Democratico, ma non chi lo rappresenta".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento