Con manifesti a lutto, prosegue la protesta dei commercianti di via Arpi

Non si placa la rabbia degli esercenti: "Dopo una lunga e triste agonia è venuta a mancare la via dei mercanti e degli scambi commerciali dal XV secolo"

Sabato la manifestazione di protesta, lunedì i manifesti a lutto. "Dopo una lunga e triste agonia è venuta a mancare VIA ARPI, la via dei mercanti e degli scambi commerciali dal XV secolo". E' la singolare protesta dei commercianti contro le politiche adottate dall'amministrazione comunale in tema di sviluppo e commercio.

Gli esercenti vorrebbero che la via fosse completamente riaperta al traffico (ora regolata dalla Ztl) e gradirebbero delle misure straordinarie per sostenere e rilanciare il commercio. Un'idea potrebbe essere quella di incentivare l'apertura di nuovi locali. E' strano però come la presenza delle facoltà di Lettere e Filosofia e di Scienze della Formazione e del Conservatorio Umberto Giordano non riescano a fare da traino per un rilancio definitivo del commercio di via Arpi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • Neve fino a quote basse e temperature in calo: oggi tempo incerto, domani sole e giovedì sera la coltre bianca

Torna su
FoggiaToday è in caricamento