Comuni Ricicloni, Cerignola è tra gli ‘indifferenti’. Sgarro: “Con il 5% è tra i peggiori in Puglia”

L’affondo di Tommaso Sgarro: “La SIA è allo sbando, la città e sporca e maleodorante”

Tommaso Sgarro (foto profilo FB)

Il segretario del PD di Cerignola Tommaso Sgarro ha commentato i dati del dossier sui ‘Comuni Ricicloni’ di Puglia presentato questa mattina a Bari, dai quali – evidenzia – “non solo risulta assente la città ofantina, ma si evince la fallimentare strategia messa in campo dall’amministrazione Metta sul ciclo dei rifiuti”. “Premiati 53 sindaci pugliesi con quattro diversi riconoscimenti. Tra questi ovviamente assenti il sindaco del Comune di Cerignola che risulta tra i comuni “indifferenti”, ovvero tra le amministrazioni che nei primi nove mesi del 2016 non hanno raggiunto nemmeno il 10% di RD. Cerignola con il suo 5% è tra i peggiori comuni di Puglia”.

Il consigliere comunale di minoranza aggiunge: “Lo scorso anno secondo il Piano Economico Finanziario della TARI  la città avrebbe dovuto raggiungere il 65% della raccolta differenziata al 31/12/2016. Ci siamo quasi manca soltanto un altro 60% e siamo a cavallo…forse però hanno sbagliato la data”.

Tommaso Sgarro incalza: “Bollammo il tutto come l'ennesima bufala di Metta & Co., fummo come al solito insultati in uno dei tanti surreali consigli comunali, alla fine abbiamo avuto ragione. Quest'anno sostengono di poter arrivare al 23% di Raccolta Differenziata. Come? Attraverso fantomatici progetti sperimentali come quelli già messi in campo dalla precedente giunta amministrata da Giannatempo e rivelatisi poi a dir poco fallimentari. La verità è che mancano le idee e si pensa solo a far cassa. Anche questa volta con quali soldi la raccolta differenziata verrà avviata resta un mistero  o meglio, è semplicemente l'ennesima bufala!”

L’ex candidato sindaco del centrosinistra, ora anche consigliere provinciale, conclude: “La SIA è allo sbando, il direttore generale si è dimesso, non c'è un piano industriale per l'azienda. La città è sporca e maleodorante. La TARI aumenta, dicono del 18%, ma anche qui qualcosa non quadra, l’aumento dovrebbe essere maggiore, e già il fatti che ci sia smentisce ancora una volta quanto detto dal due Metta-Lionetti. La cosa inquietante è che per la maggioranza va tutto bene. Abbiamo convocato il consiglio comunale che si terrà lunedì in prima convocazione, e in caso di problemi di numero della maggioranza in seconda convocazione mercoledì, proprio per parlare di un tema tanto delicato da coinvolgere non solo di Cerignola, con associazioni di categoria, associazioni ambientaliste, sindaci del consorzio e cittadinanza”.

Potrebbe interessarti

  • Proprietà e benefici dei lupini

  • Rimedi naturali per pulire la piastra del ferro da stiro

  • Le bracerie a Foggia: i posti giusti per gli amanti della carne

  • Cosa fare in caso di puntura da medusa?

I più letti della settimana

  • Tragedia nelle campagne del Foggiano: bracciante agricolo muore schiacciato da un trattore

  • La Capitanata in lutto: è morta la 'nonna d'Europa' Giuseppa Robucci, si è spenta a 116 anni (e 90 giorni)

  • "Sono il ragazzo che ti ha fatto male", 17enne chiede perdono all'agente investito: "Scusa, ho avuto tanta paura"

  • Attimi di paura in ospedale: violento irrompe in Pronto Soccorso, aggredisce infermiere e lancia in aria pc e defibrillatore

  • Esplode silos in azienda cereagricola: paura ad Ascoli Satriano

  • Spaccate e micidiali bombe, così assaltavano i bancomat di Foggia: due arresti (si cercano i complici)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento