Politica

Landella affida il destino di Foggia al governo degli esperti: "La loro è una prova d'amore, io mi assumo la responsabilità"

Il sindaco Franco Landella ha presentato oggi i nuovi assessori, nove in tutto (due sono riconferme): "Nessun condizionamento né dai partiti né dai consiglieri comunali. Mi assumo tutta la responsabilità di questa squadra"

Chiamatelo 'governo degli esperti', o dei professionisti. È l'etichetta di Franco Landella per archiviare l'espressione dei 'migliori' che, a lungo andare, era risultata alquanto infelice, seppure mutuata dal modello Draghi.

Loro, gli esperti, sfilano uno alla volta con una certa disinvoltura davanti alle telecamere. Del resto, per un motivo o per l'altro quasi tutti ci sono passati già. Sfoderano sorrisi smaglianti nelle foto di rito, in posa istituzionale, mentre il sindaco li osserva e se ne compiace. Hanno i volti distesi. L'impressione è che volessero proprio ricoprire quei ruoli, nonostante i coinquilini della Commissione d'accesso, perché il rischio, nella peggiore delle ipotesi, per quanto uno possa esorcizzarlo, è che siano loro a chiudere la porta.  

L'età media della nuova Giunta è di 59 anni, la più giovane è Anna Paola Giuliani, il meno giovane è Antonio Nembrotte Menna.

"Ho seguito la volontà dei partiti e ho messo a disposizione non le migliori energie, ma le più esperte - ha rimarcato il sindaco - non ho avuto condizionamenti né dalle parti politiche, né dai singoli consiglieri. Sono assessori scelti dal sindaco Landella, eletto per la seconda volta dalla città di Foggia. Mi assumo tutta la responsabilità di questa squadra di governo".

In un passaggio, introducendo la presentazione dei nuovi assessori, aveva parlato di un confronto con "consiglieri, rappresentanti politici, con il mondo professionale, i rappresentati accademici" che, però, interpretando le sue parole e stando a quelle, non si è tradotto in esplicite indicazioni. 

"È stato un momento per me drammatico ma significativo. E ho percepito nelle varie consultazioni la voglia di una società che vuole mettersi in discussione e che al primo posto vuole mantenere l'onorabilità e l'orgoglio di una città".

Prova a spendere qualche parola per ogni assessore passando in rassegna le nomine come da decreto sindacale. Parte dal vice sindaco, ingegner Antonio Nembrotte Menna: "Parla il curriculum, non sono io a elogiare il professionista che in questo momento, per amore della propria città, ha rinunciato a incarichi piuttosto onerosi, quindi ha anteposto il servizio al profitto". Lui è arrivato preparato agli strali.

Anche per l'ingegnere Antonio Scarano, nuovo assessore all'Urbanistica, fa fede il curriculum e la stima dell'ordine professionale di provenienza.

Non sorvola sulle riconferme, oggi solari più del solito. L'avvocato Claudia Liolia rimane all'Istruzione: "È un tecnico che io ho scelto. Quando ho consultato il provveditore agli Studi, la dottoressa Marida Episcopo, già assessore di questo Comune con il governo Mongelli, ne ha elogiato le doti e apprezzato le qualità umane e professionali". Resta al suo posto anche Anna Paola Giuliani, assessore alla Cultura: "È eletta, e non aggiungo altro", si limita a dire il sindaco con tono risoluto.

Al Bilancio arriva Daniela Scarpiello. La sua nomina, precisa Mario Cardillo, presidente dell'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Foggia, in riferimento all'articolo pubblicato dalla nostra testata una volta ufficializzato l'incarico, "non è avvenuta su segnalazione dell’Odcec Foggia. Resta inteso che la presenza di un tecnico a svolgere il ruolo di assessore al Bilancio non potrà che essere un valore aggiunto all’amministrazione comunale", aggiunge formulando i migliori auguri alla collega che "non mancherà di dare lustro alla nostra categoria".

Landella era consigliere quando lei ricopriva l'incarico di revisore dei conti e successivamente di presidente del collegio. "Ne ho apprezzato il rigore professionale e tecnico perché, nonostante fosse stata nominata dalla maggioranza, non ha lesinato in parecchie circostanze pareri negativi. E per me questi sono valori, perché prevale l'onestà intellettuale".

Ringrazia il mondo del terzo settore perché il presidente di Lelio Pagliara che avrà il ruolo di assessore alle Politiche Sociali è "la figura più adatta per servire la nostra comunità"

Altrettanti ringraziamenti rivolge all'Ateneo, non perché il rettore Pierpaolo Limone abbia indicato Barbara Cafarelli, nuovo assessore alle Attività Economiche, ma perché si è reso disponibile a concedere il nulla osta. "In una situazione di crisi ha testimoniato la sua presenza".

Il turno del giudice Salvatore Russetti, ora assessore all'Avvocatura e Contenzioso, è l'occasione per parlare delle "figure di spicco" che oggi offrono "la loro prova di amore nei confronti della città", e ne è lusingato e fiero. Lo chiama "super tifoso del Foggia", ma "è tifoso della città""Un presidente di sezione di Corte d'Appello, in un momento particolare, poteva coccolarsi i propri nipotini e invece si è reso disponibile a servire e onorare la propria città".

Lascia per ultimo il Colonnello Francesco Gazzani, assessore alla Legalità e Sicurezza, con una postilla: "Nato a Salerno, con il suo servizio a Foggia per ben quattro anni, ha amato questa città, l'ha servita e onorata". Per il servizio che ha svolto come comandante provinciale della Guardia di Finanza annuncia l'intenzione di riconoscergli la cittadinanza onoraria.

Landella è visibilmente orgoglioso. Alla domanda se abbia mai vagamente accarezzato l'idea di dimettersi, risponde con una battuta: "Io accarezzo sempre ogni giorno mia moglie". E no, non ci ha mai pensato, neanche con la Commissione d'accesso in casa, che per una mezz'ora di sorrisi, lusinghe e buoni propositi sembra quasi acqua passata. "All'inizio per me sarebbe stato facile gettare la spugna, ma io amo la mia città. Oggi, in un momento particolare, gettare la spugna e scappare poteva rappresentare quasi un'autocondanna. L'insegnamento di mio padre è 'male non fare, paura non avere'. E io sono sereno".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Landella affida il destino di Foggia al governo degli esperti: "La loro è una prova d'amore, io mi assumo la responsabilità"

FoggiaToday è in caricamento