Cerignola, la maggioranza si spacca: nasce il Gruppo “Capitanata Democratica”

Il gruppo parte con cinque consiglieri comunali, eletti in diverse liste della coalizione del Cambiamento. Ne fanno parte Teresa Lapiccirella (Capogruppo), Pasquale Frisani, Antonio Bonavita, Samuele Cioffi e Rino Pezzano

Immagine di repertorio

Si chiama “Capitanata Democratica” ed è il nuovo Gruppo consiliare nato su impulso di cinque consiglieri comunali, eletti in diverse liste della coalizione del Cambiamento, a sostegno del gruppo di maggioranza, ed è composto da Teresa Lapiccirella (individuata quale Capogruppo), Pasquale Frisani (Vice Capogruppo), Antonio Bonavita, Samuele Cioffi e Rino Pezzano.

“Capitanata Democratica - spiegano i consiglieri -  nasce, innanzitutto, dall’esigenza di attivarsi per ‘raddrizzare’ il cammino, rispetto a questi primi sei mesi di Governo dell’amministrazione Metta, nonché per guidare l’azione politica rendendola più in sintonia con il Programma presentato in campagna elettorale; rispetto al quale ciascuno dei componenti del neonato gruppo ha ottenuto consensi”.

“L’esigenza è di interpretare le istanze della cittadinanza in maniera aderente al programma politico, nonché di incrementare il dialogo e la collaborazione tra l’Amministrazione e i cittadini. L’aspettativa nei nostri confronti è talmente alta da imporre maggiore attenzione da parte di chi gestisce la cosa pubblica. Il gruppo, fortemente orientato al territorio, si prefigge di interpretare e convogliare l’evoluzione del consenso popolare verso una forma di politica più concreta, coerente e meno arroccata sulle posizioni che l’Amministrazione ha assunto negli ultimi mesi”.

Continuano: “Capitanata Democratica ha l’obiettivo di inserirsi all’interno di uno scenario più vasto, quale quello Provinciale, per affrontare, da protagonisti, le grandi sfide che vedono Cerignola fortemente interessata. All’interno di una rete di amministratori provinciali, provenienti da liste civiche, si affronteranno le attuali e stringenti problematiche quali la sanità, in particolare la situazione in cui versa l’ospedale Tatarella, la sicurezza, la stazione ferroviaria, lo stato delle strade provinciali, l’aeroporto Gino Lisa di Foggia. Fermi nell’azione politica ci si prefigge di essere l’ossatura della maggioranza per svolgere l’importante funzione di raccordo tra le esigenze dei Cittadini e la complessa macchina amministrativa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento