rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Comunali Foggia 2023

Dirigenti del Viminale in città, post commissariamento ok per il Pnrr. Episcopo: "Abbiamo bisogno di personale"

A Palazzo di Città incontro del Comitato di sostegno e monitoraggio dei Comuni riportati a gestione ordinaria dopo lo scoglimento per mafia

Poco dopo mezzogiorno, il Comitato di monitoraggio a sostegno degli enti sciolti per mafia è arrivato a Palazzo di Città, accolto nel cortile, come prevede il cerimoniale, dal sindaco di Foggia, Maria Aida Episcopo, dal prefetto Maurizio Valiante, che ha rivisto e salutato i colleghi, dal vice prefetto vicario Rachele Grandolfo e dal capo di Gabinetto dell’Ufficio Territoriale del Governo, Angelo Caccavone.

La delegazione, composta da cinque dirigenti e funzionari del ministero dell’Interno, è arrivata in treno e poi ha raggiunto il Comune a bordo di due auto della Prefettura, che ha curato gli aspetti logistici e organizzativi.

Il Viminale ha inviato in città il prefetto Caterina Amato, vice capo Dipartimento degli Affari Interni e Territoriali; Marcello Zottola, dirigente della Direzione Centrale per la Finanza Locale; il vice prefetto Fabio Giombini; Aurora Ricci e Luigi Russo, due giovani consulenti in supporto alla Struttura del Pnrr del Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali

La riunione si è tenuta nella Sala Giunta, partita con il giro di presentazioni. Hanno partecipato la segretaria generale Maria Giuseppina  D'Ambrosio e i dirigenti comunali Romeo Delle Noci, comandante della Polizia Locale, Carlo Dicesare a capo dell’Area Finanziaria e Fiscalità Locale, l’ingegnere Concetta Zuccarino (Urbanistica), Serafina Croce del Servizio Sociale e Prevenzione, Silvana Salvemini (Cultura), prossima alla scadenza dell’incarico ex 110 Tuel che non sarà rinnovato, l’ingegnere Francesco Paolo Affatato, che oltre a dirigere i Lavori Pubblici si occupa del Pnrr, e l’avvocato Angela Paradiso (Unità di Staff Avvocatura Civica).

Il ‘Comitato di sostegno e monitoraggio dell’azione delle commissioni straordinarie nominate nei comuni sciolti per infiltrazioni mafiose e dei comuni riportati a gestione ordinaria’ (questa la dicitura completa) si è trattenuto fino al pomeriggio. Dopo una pausa pranzo a cura degli studenti dell’Istituto Superiore Einaudi capeggiati dal Prof. Mario Falco, sono ricominciati i lavori.

Al centro dell’incontro, tra le altre cose, l’attuazione dei progetti finanziati con le risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza: gli interventi ammontano a quasi 64 milioni di euro e il Comune ha messo da parte un bel gruzzoletto di premialità, pari a circa 6,5 milioni, che certificano la validità dei progetti. La quota maggiorata, vale a dire fondi in più, scatta, infatti, quando si rispettano i tempi. 

La riunione è finita poco prima delle 16. I dirigenti del Viminale hanno dimostrato di apprezzare le progettualità del Pnrr. Si è discusso della necessità di implementare la formazione del personale e si è ragionato sui progetti di sicurezza. La valutazione ha riguardato lo stato dell’arte, non i futuri progetti.

Emergenza casa, scuola, situazione finanziaria del Comune, ambiente, sono stati alcuni temi passati in rassegna. Ciascun dirigente ha relazionato nelle materie di sua competenza.

Il comandante della Polizia Locale ha auspicato un incremento della pianta organica sulla scorta dei Decreti Sicurezza. Almeno tre sovraordinati non lasceranno Palazzo di Città, ma potrebbero essere anche di più.

“Abbiamo bisogno di personale, e lo abbiamo detto – spiega la sindaca Marida Episcopo a margine dell’incontro - Sul Pnrr ci possono fornire una formazione in loco o, in parte, a distanza. Per il Pnrr il Comune di Foggia è messo molto bene, e lo testimoniano le premialità. Abbiamo parlato di sicurezza: le istituzioni sono interrelate per riportare uno scenario di assoluta trasparenza, legalità e sicurezza. La Prefettura, la Questura, la Procura e la Dia – conclude - ci sono molto vicine”.

L'arrivo del Comitato a Palazzo di Città.La riunione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dirigenti del Viminale in città, post commissariamento ok per il Pnrr. Episcopo: "Abbiamo bisogno di personale"

FoggiaToday è in caricamento