Lunedì, 15 Luglio 2024
COMUNALI MANFREDONIA 2024 / Manfredonia

Audio choc di Marasco: "Siamo abituati a forni crematori" e i Fratelli d'Italia se la ridono

Il prossimo consigliere comunale di Manfredonia in quota Fratelli d'Italia si difende: "Mi riferivo alle alte temperature del nostro territorio"

Sta facendo il giro del web e tra le chat dei manfredoniani la sconcertante frase del Generale Giuseppe Marasco pronunciata durante l'inaugurazione del comitato elettorale dei Fratelli d'Italia avvenuta il 18 maggio scorso a Manfredonia alla presenza del consigliere regionale Giannicola De Leonardis. Il video è spuntato solo oggi ed è stato pubblicato in anteprima da Repubblica.it.

Primo della lista di Giorgia Meloni a sostegno del candidato sindaco Ugo Galli, 208 preferenze alle Comunali, in quella circostanza il futuro consigliere comunale e guardia ambientale che da anni porta avanti una battaglia contro l'abbandono indiscriminato di rifiuti sul territorio e contro la cannibalizzazione delle auto rubate, si è lasciato andare ad una battuta infelice durante l'intervento di De Leonardis: "Scusate se mi sono tolto la giacca ma qui dentro fa abbastanza caldo, dovremmo mettere un impianto di aria condizionata”.

Da qui la frase incriminata, gravissima e fuori luogo: "Noi siamo abituati ai forni crematori". Ancor più grave il silenzio di chi era presente e anziché intervenire, si è lasciato andare ad una risata, compresi i noti esponenti foggiani dei Fratelli d'Italia. 

Star del web e talvolta anche della tv, grazie alle sue apparizioni nel programma di Striscia La Notizia, l'ispettore Civilis non ha mai nascosto di essere di destra e di voler combattere la sinistra. Ora sogna la vittoria di Ugo Galli e un assessorato. E si difende dalle accuse: "In merito alla notizia apparsa sul sito di un noto quotidiano nazionale riguardante un video di una manifestazione politica pubblica in cui, a un certo punto, si sente una battuta da me proferita in cui affermo: "siamo abituati ai forni crematori", non intendevo assolutamente associarla alla tragedia dell'olocausto, ma soltanto riferirmi alle alte temperature del nostro territorio. Intendo altresì scusarmi se tale fraintendimento ha urtato la sensibilità di tanti, con le più ampie riserve a mia tutela".

Un episodio simile era accaduto prima della presentazione delle liste a Torremaggiore. In quella occasione era spuntato un audio contro fascisti e stranieri.

Sulla questione è intervenuto il consigliere regionale Paolo Campo: "Noi siamo abituati ad onorare l’Olocausto e le vittime dei genocidi perpetrati da nazisti e fascisti. Nel centrodestra che ambisce a governare Manfredonia, invece, c'è un consigliere comunale che si dichiara 'abituato' ai forni crematori, provocando le risate di chi lo ascolta. È una vergogna. E così scopriamo che c'è un altro personaggio politicamente impresentabile, eletto nella lista di Fratelli d'Italia, alla corte del candidato sindaco del centrodestra Ugo Galli, da giorni impegnato a dare patenti di eticità e legalità come a fare domande al suo avversario. Una domanda voglio farla anche io al candidato Ugo Galli: a quale livello di degrado politico ed etico è disponibile ad abituarsi?"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Audio choc di Marasco: "Siamo abituati a forni crematori" e i Fratelli d'Italia se la ridono
FoggiaToday è in caricamento