Politica

Marasco mette in guardia: "Con le sub-deleghe, Landella sul mercato del consenso"

L’ex candidato sindaco del centrosinistra: "E' la più chiara dimostrazione di arretramento, irresponsabilità e debolezza politica che segnano questa triste stagione di governo del centrodestra”

“Deleghe e sub-deleghe sono la più chiara dimostrazione di arretramento, irresponsabilità e debolezza politica che segnano questa triste stagione di governo del centrodestra”. L’ex candidato sindaco del centrosinistra, Augusto Marasco, commenta così dichiarazioni e anticipazioni sull’esercizio dei poteri di delega che il sindaco vorrebbe estendere ai consiglieri comunali, anche di minoranza.

“Sono ormai molti mesi che esponenti dell’opposizione hanno deciso di andare in ordine sparso, male interpretando funzione e ruolo, come se si cooperasse a beneficio della collettività solo essendo sodali – o peggio – con chi governa”, aggiunge il capogruppo de “Il Pane e le Rose.

“All’opinione pubblica va denunciato con nettezza quello che sta accadendo – sottolinea Marasco –: un mercato delle funzioni di consigliere, anestetizzando il corretto esercizio del mandato conferito dagli elettori, determinando una sovrapposizione di ruoli e responsabilità che lascia sguarniti i presìdi del controllo politico e istituzionale in cui consistono e si completano tutti i processi democratici”.

Conclude quindi l’architetto: “Di questo si tratta e, se non bastasse questa cornice di allarme democratico, sconforta rivedere utilizzate, nel mercato del consenso, funzioni riguardanti la casa, il bene elementare con cui storicamente si è provato ad abbindolare la povera gente costruendo ruoli specifici invece che assumersi la responsabilità di politiche ordinare e qualificanti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marasco mette in guardia: "Con le sub-deleghe, Landella sul mercato del consenso"

FoggiaToday è in caricamento