Pasqualino Festa (Adoc): "Il decreto Lorenzin continua a penalizzare i cittadini"

Così Pasqualino Festa, presidente vicario dell'Adoc Foggia in merito al "Decreto appropriatezza"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

"Nonostante le modifiche attenuative, il decreto Lorenzin continua a non piacerci e a rappresentare una tegola gigantesca per tanti cittadini foggiani che vivono con una pensione minima o al di sotto della soglia di povertà". Così Pasqualino Festa, presidente vicario dell'Adoc Foggia in merito al "Decreto appropriatezza".

"Le correzioni effettuate non sono sufficienti a rendere il provvedimento più giusto ed equo. Va da sé che, per molti cittadini, non poter fruire del ticket significherà dimenticare la prevenzione: esistono delle analisi che, senza la tutela, arrivano a costare migliaia di euro. A certe spese non si può far fronte con una pensione inferiore a 500 euro o con un lavoro precario. Il nostro Stato sociale si sta sgretolando e a pagarne le conseguenze sono i cittadini" conclude Festa.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento