Fabrizio Tatarella: “Anche Mongelli dovrebbe dimettersi come Cammarata”

Tatarella: “Capo di una Giunta appannata e logora, sostenuto da una maggioranza che ha più pezze di un vestito da Arlecchino”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Le dimissioni del sindaco di Palermo Cammarata lasciano il primo cittadino di Foggia Gianni Mongelli, nell’incomoda posizione di sindaco in carica che ha il minor tasso di fiducia e di consenso da parte dei suoi cittadini.” Lo dice il coordinatore provinciale di Futuro e Libertà per l’Italia Fabrizio Tatarella.

Capo di una Giunta appannata e logora” prosegue Tatarella “sostenuto da una maggioranza che ha più pezze di un vestito da Arlecchino, Mongelli merita l’attenuante di avere ereditato una situazione drammatica, i cui responsabili politici sono peraltro saldamente rappresentati anche nel suo esecutivo.”

Ma due anni e mezzo sono un po’ troppi per nascondersi dietro il passato” conclude il responsabile di Fli per la Capitanata “Mongelli dovrebbe seguire l’esempio di Cammarata e ridare la parola ai cittadini, per un’amministrazione capace di impegnarsi in concreto per i mille problemi della città.”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento