Tribunale Lucera, Nigro Idv: “Per Governo non contano numeri”

“Si salvati tribunali che non hanno i requisiti stabiliti e che non raggiungono neanche la metà dei numeri richiesti, come il caso di Larino”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

“Per questo Governo tecnico neanche più i numeri contano”, è quanto afferma il responsabile del dipartimento tematico del partito dell'IdV Pasquale Nigro commentando la decisione del Governo sulla chiusura del Tribunale di Lucera.

Nonostante l'ufficio giudiziario di Lucera rispetti i parametri della legge-delega, unilateralmente è stato deciso che resti fuori dai 27 uffici salvati.

Per il partito dell'Italia dei Valori è tutta una questione di metodo, o, meglio, di scelte. Infatti si sono salvati tribunali che non solo non hanno i requisiti stabiliti, ma che, addirittura, da un raffronto dei dati resi pubblici di questi tribunali con quelli che possiede Lucera, non raggiungono neanche la  metà dei numeri richiesti, come il caso di Larino.

Nulla contro quest'ultimo, per carità, ma non riusciamo a comprendere quali siano stati i criteri che il Governo - sostenuto dalla strana maggioranza PD-PDL-UDC - ha seguito per operare le varie soppressioni. Ci duole ammetterlo, ma queste chiusure e questi   ridimensionamenti ai danni del nostro territorio sono sintomo di mancanza, o, cosa ben più grave, di debolezza rappresentativa.

Tutto questo accade nonostante il nostro territorio sia ben rappresentato nei banchi della maggioranza governativa, così come in quelli delle varie Commissioni Parlamentari. Dall'IDV un appello affinché ci si ravveda,  perché il Tribunale di Lucera, come le varie sedi dei Giudici di Pace della nostra provincia,  non possano morire, conclude Pasquale Nigro.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento