Politica

Chiuso il pronto soccorso del 'Lastaria'. Insorgono i capigruppo in Consiglio comunale. "Decisione assurda"

I lucerini Franco Ventrella, Antonio Buonavitacola e Giuseppe De Sabato, capigruppo in consiglio comunale di partiti e movimenti civici, non accettano la sospensione delle attività del pronto soccorso dell’ospedale ‘Lastaria’.

Immagine di repertorio

“Una decisione assurda e ingiustificata che provoca ulteriore danni alla nostra collettività ma, in generale, a tutto il territorio circostante”.

I lucerini Franco Ventrella, Antonio Buonavitacola e Giuseppe De Sabato, capigruppo in consiglio comunale di partiti e movimenti civici, non ci stanno ad accettare in silenzio la sospensione delle attività del pronto soccorso dell’ospedale ‘Lastaria’.

“Il pronto soccorso del nostro nosocomio, è stato chiuso con effetto immediato e a tempo indeterminato (almeno questo si apprende in via informale) per preservare la sicurezza di pazienti e operatori sanitari”, spiegano in una lettera inviata al sindaco di Lucera, Giuseppe Pitta, e al direttore generale del Policlinico Riuniti, Vitangelo Dattoli, per chiedere lumi in merito a questa decisione.

“Si chiedono interventi urgenti affinché sia immediatamente ripristinato il funzionamento del pronto soccorso del nostro ospedale, congiuntamente anche alla assegnazione di altre unità mediche, paramediche e strutture idonee per fronteggiare l’afflusso di pazienti che si recano al pronto soccorso lucerino”, sbottano i tre.

“D’altra parte, è a tutti noto che il pronto soccorso del ‘Riunti’ è sull’orlo del collasso non riuscendo più a soddisfare le richieste di assistenza urgente e ricoveri, motivo per cui la decisione di chiudere quello di Lucera appare del tutto controproducente per lo stesso nosocomio di Foggia e mette a rischio la salute e la vita di coloro che dovrebbero spostarsi da Lucera e dai paesi circostanti a Foggia, specialmente se trattasi di casi urgenti che necessitano di interventi immediati e salvavita”.

“La gravità della situazione richiede risposte celeri e iniziative concrete, attivando anche il consigliere regionale Antonio Tutolo, affinché si faccia portavoce, e non solo, delle legittime esigenze sanitarie di Lucera e di tutti i nostri concittadini”, concludono.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiuso il pronto soccorso del 'Lastaria'. Insorgono i capigruppo in Consiglio comunale. "Decisione assurda"

FoggiaToday è in caricamento