menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cgil e Anpi parteciperanno alla manifestazione "A difesa della Costituzione"

Modifiche costituzionali, difesa della scuola pubblica e laica, dell'informazione e della cultura, del lavoro e del suo valore sociale sono i motivi che spingono Cgil e Anpi a scendere in piazza

La Cgil di Capitanata, insieme ad Acli, Arci, Associazione Donne in Rete, Fabbrica di Nichi, Italia dei Valori, Legambiente “Circolo Gaia”, Partito Democratico, PRC, Federazione della Sinistra, Rete della Conoscenza, Rete delle Donne per la rivoluzione gentile, Sinistra Ecologia Libertà.aderirà alla mobolitazione nazionale lanciata da Articolo 21 per la giornata di domani 12 marzo "A difeda della Costituzione", che vedrà iniziative in oltre 80 città italiane.

Per la Cgil vi sono almeno quattro motivi fondamentali per i quali è giusto mobilitarsi il 12 marzo: la giustizia, dopo le preannunciate modifiche costituzionali; la difesa della scuola pubblica e laica; l'informazione e la cultura, ma anche il lavoro e il suo valore sociale che la Costituzione tutela. In particolare, a difesa della scuola pubblica, nel volantino che sarà diffuso domani, le sigle che hanno indetto il presidio ricordano come nella Costituzione sono fissati i principi base dell'istruzione: deve essere accessibile a tutti e gratuita. Inoltre ai docenti deve essere assicurata la libertà di insegnamento.

"Contro il prevalere di interessi personali, contro ipotesi di divisone egoistica del paese, contro derive plebiscitarie e neoautoritarie, contro lo sfacelo della nostra democrazia, c’è un solo antidoto: tornare alle radici della nostra grande Carta Costituzionale", anche l’Anpi di Foggia aderirà all’iniziativa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento