Censimento Foggia, Piemontese: “Trovare asset strategici su cui investire”

“La politica e la società civile ad interrogarci compiutamente sulla riduzione del numero di residenti, sull'incremento della popolazione anziana e degli stranieri”

Raffaele Piemontese

“Dobbiamo aggiornare le premesse della futura programmazione amministrativa, perché rischiamo di studiare soluzioni inadeguate ad affrontare i temi posti dalla mobilità demografica e dalla mutazione della composizione sociale”. Il presidente del Consiglio comunale Raffaele Piemontese commenta i primi risultati del censimento e invita “la politica e la società civile ad interrogarci compiutamente” sulla riduzione del numero di residenti, sull'incremento della popolazione anziana e degli stranieri, sulla prevalenza femminile e “su tutta una messe di dati che non si possono archiviare come banale evidenza statistica”.

“In quei numeri c'è la traccia del nostro mutamento - continua Raffaele Piemontese - e non possiamo limitarsi ad osservarlo senza valutare gli effetti, ad esempio, sulle politiche abitative come su quelle educative, sulla programmazione della spesa sociale come di quella culturale. La Capitanata subisce la maggiore flessione demografica in Puglia e la popolazione foggiana è al di sotto della soglia psicologica dei 150mila residenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Interrogarci sulle motivazioni, da quelle intuibili dell'emigrazione per lavoro e studio, a quelle meno evidenti, è indispensabile per elaborare soluzioni al progressivo depauperamento economico ed al possibile declino sociale, come per individuare i nuovi asset strategici su cui investire per consentire a Foggia di tornare ad essere attrattiva come lo è stata dagli anni '60 in poi. E' una sfida culturale prima ancora che politica quella che abbiamo - conclude Raffaele Piemontese - per ritrovarci tutti più consapevoli di noi stessi e della nostra volontà e capacità di tornare a crescere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento