Apricena: la gioia di Sel per l'abbandono dell'ipotesi cementificio

si evidenzia l’assenza di componenti pregiudiziali e pareri aprioristici nella formulazione della suddetta richiesta, a cui si è pervenuti esaminando puntualmente e con obbiettività tutti gli elementi a disposizione nel solo ed esclusivo interesse collettivo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Nota del coordinatore di Sinistra Ecologia e Libertà, Domenico Rizzi, sulla vicenda del cementificio di Apricena.

"Sel di Capitanata è lieta di segnalare il grande senso di responsabilità civile e politica della cittadinanza apricenese ed, in particolare, di Sinistra Ecologia e Libertà di Apricena che ha ritenuto doveroso e responsabile, in mancanza di un concreto riscontro delle necessarie condizioni, chiedere all’Amministrazione di abbandonare il progetto di realizzazione del cementificio, considerato inadeguato alle aspettative di un processo di industrializzazione sostenibile nel territorio in questione.

In particolare si evidenzia l’assenza di componenti pregiudiziali e pareri aprioristici nella formulazione della suddetta richiesta, a cui si è pervenuti esaminando puntualmente e con obbiettività tutti gli elementi a disposizione nel solo ed esclusivo interesse collettivo. Tra le condizioni poste precedentemente dai rappresentanti della maggioranza di Centro Sinistra c’era l’utilizzo di pet-coke ad alta qualità, la sua riduzione al 40% in favore del metano. Altra condizione riguardava un accordo con i cavatori per evitare estrazioni ex novo ed utilizzare esclusivamente i cumuli già presenti in loco, la garanzia delle ricadute occupazionali, la creazione di una filiera locale per l’approvvigionamento delle biomasse ed il monitoraggio affidato ad un comitato cittadino.

Chiedere l’abbandono di un progetto industriale che pure prevedeva, in un contesto di crisi occupazionale, la creazione di alcuni posti di lavoro al fine di preservare il territorio e non pregiudicare la possibilità di uno sviluppo alternativo,  significa dimostrare una preveggenza ed una capacità di analisi caratteristiche della migliore Politica di Sinistra e manifesta la coscienza civica, il senso di responsabilità morale e la lungimiranza dei compagni di Sel che in tal modo potranno presentarsi alle prossime elezioni amministrative guardando dritto negli occhi i propri elettori ed i cittadini di Apricena, certi di aver finora operato sempre nel loro esclusivo interesse".

Torna su
FoggiaToday è in caricamento