Politica

Ex municipalizzate, De Martino: “CdA costeranno meno degli amministratori unici”

De Martino (DAC): "Sulle Partecipate Landella ha fatto scelte oculate. PD continua a dimenticare di aver distrutto le aziende partecipate e di aver fatto fallire l’Amica”

Salvatore De Martino (Foto R. D'Agostino)

Salvatore De Martino, consigliere comunale di maggioranza - difende la scelta di Franco Landella di passare ai Consigli d’Amministrazione che – secondo l’esponente di ‘Destinazione Comune’ – “costeranno meno degli amministratori unici”. Sul rinnovo degli organismi di governo delle società partecipate del Comune di Foggia, De Martino invita il Partito Democratico a non ignorate “banali formule aritmetiche, parlando di moltiplicazioni dei centri di spesa”. E continua: “Numeri alla mano, infatti, i tanto vituperati Consigli di Amministrazione varati dalla nuova Amministrazione comunale costeranno il 20% in meno di ciò che sono costati alle tasche dei cittadini di Foggia gli Amministratori Unici voluti dall’ex sindaco Gianni Mongelli”.

Il consigliere comunale di DAC sottolinea: “Voglio ricordare agli amici del Partito Democratico che ciò che ha fatto indignare la città è stato lo sfascio delle aziende pubbliche che il loro governo comunale guidato da Orazio Ciliberti ha prodotto, portando il Comune di Foggia sull’orlo del dissesto finanziario e scaricando sulle tasche dei foggiani il prezzo della loro incapacità amministrativa”.

Poi aggiunge: “A far indignare i cittadini è stata l’emergenza rifiuti provocata dal fallimento dell’ex azienda speciale Amica, peraltro avvenuto con la guida di ben due Amministratori Unici e frutto del bilancio fallimentare delle innumerevoli presidenze targate Ds-Pd. Le fondamenta di questa polemica sterile, dunque, sono abbastanza fragili. Faccio inoltre notare al Partito Democratico che a guidare Amgas ed Ataf saranno due figure tecniche.

E conclude: Invito il Pd, verso il quale nutro profondo rispetto politico, a confrontarsi con maggiore serietà su temi così importanti ed a giudicare il nuovo corso delle aziende partecipate sulla base dei risultati e non vestendo i panni di improbabili cartomanti in grado di leggere il futuro”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex municipalizzate, De Martino: “CdA costeranno meno degli amministratori unici”

FoggiaToday è in caricamento