Bufera cinquestelle, Barone: “Chi ha fatto il furbetto deve pagare anche il danno d’immagine”

Con un post su Facebook Rosa Barone commenta il caso di alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle, come Cecconi e Martelli, che non hanno restituito una parte di alcuni stipendi per il fondo microcredito

Rosa Barone

Da Foggia Rosa Barone, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, dice la sua in merito allo scandalo che ha colto di sorpresa elettori, cittadini, simpatizzanti e attivisti pentastellati. Da un’inchiesta di Filippo Roma delle Iene, è emerso che almeno due esponenti di rilievo del movimento, Andrea Cecconi e Carlo Martelli, entrambi candidati capilista rispettivamente nelle Marche e in Piemonte, non avevano proceduto alla restituzione di alcuni compensi percepiti per l’attività parlamentare che il M5S destina a un fondo per il microcredito. Il meccanismo, denunciato da un ex attivista e svelato dalla Iena Roma, è semplice: si effettua il bonifico e poi lo si annulla nel giro di 24 ore.

“Per me chi ha fatto il furbetto non deve solo ridare i soldi indietro, essere cacciato in modo pubblico, ma anche pagare per il danno d'immagine che, a ridosso di una campagna elettorale importante come questa, è immenso. Ma che sia chiaro non c'è stato alcune reato, nessuna corruzione, nessun buco come oggi titola il Corriere ed anche l'accostamento a Mario Chiesa è assolutamente fuori luogo, ma da Renzi non mi aspetto altro. Non c'è una legge che ci obbliga a tagliare le spese e a ridare i soldi, infatti siamo i soli ad averlo fatto! E sentirsi fare la morale da chi non ha mai dato un centesimo indietro è da ridere. Spero che i cittadini abbiano chiara la differenza. Ma era una promessa, un dovere morale, che è ben più importante, per me, di un obbligo di legge e chi non ha rispettato gli elettori, i cittadini, i suoi colleghi per me vale meno di zero. Un uomo vale quanto vale la sua parola”.

Nel frattempo il senatore Maurizio Buccarella ha ammesso la leggerezza di aver revocato i bonifici di novembre e dicembre ed ha affermato: “Mi considero autosospeso dal M5S per tutelare anche la mia serenità personale e familiare”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento