Iaccarino svela la “strana” gestione del cimitero, tra loculi rivenduti e quote non restituite

Il consigliere del Comune di Foggia, Leonardo Iaccarino, interviene sulla "strana" gestione dei loculi presso il cimitero di Foggia: "Sede è sinonimo di sepoltura"

Il cimitero di Foggia

“Difficile da crederci, ma maledettamente vero”. E’ quanto afferma il consigliere comunale Leonardo Iaccarino definendo “strana” la gestione dei loculi del cimitero di Foggia. Iaccarino sostiene di aver scoperto che lo stesso loculo può essere rivenduto: “Quando avviene una tumulazione, nello stesso momento si stipula un contratto trentennale con il gestore cimiteriale. Se però il defunto viene traslato prima della naturale scadenza, rimanendo sempre nello stesso cimitero, non si prevede la restituzione della quota rimanente”.

Iaccarino prova a rendere più chiaro il meccanismo attraverso un esempio: “Se una salma viene traslata dopo un anno, l'ente gestore dovrebbe restituire al legittimo possessore i restanti ventinove trentesimi così come previsto dal vigente regolamento cimiteriale all'articolo 61. Solo che l'articolo 61 prevede la restituzione solo per gli spostamenti presso "altra sede" e da qui nascono teorie particolari e strane interpretazioni che portano a vendere e rivendere lo stesso loculo più volte non restituendo alcunché.

Chieste delucidazioni al dirigente al ramo, il consigliere comunale d’opposizione ha ottenuto una risposta dall’estensore del regolamento, il quale avrebbe precisato che “sede" è stato usato come sinonimo di "sepoltura", sia essa esterna o interna allo stesso cimitero. “Questo significa che non vi è dubbio alcuno sull'interpretazione che si dà al termine "sede" e che pertanto tutti coloro che non hanno ottenuto risposte su richieste di rimborso, da oggi sono legittimati in subordine a tale chiarimento” aggiunge.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento