menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Gran Ghetto, l’on. Cera preoccupato per la comunità cristiana: “Questione gravissima”

Il parlamentare della Repubblica commenta il caso dei cristiani del Gran Ghetto ai quali verrebbe negata la possibilità di manifestare il proprio credo

L’on. Angelo Cera alza la voce e interpella il ministro Orlando di farsi portavoce del ‘Gran Ghetto’ ritenendola “una questione che non può più essere rimandata dietro soluzioni di piccolo cabotaggio”. Il parlamentare della Repubblica e leader provinciale dello scudocrociato commenta così i reportage e le inchieste giornalistiche delle ultime settimane e chiede alle autorità religiose “di non abbandonare al terrore e alla sopraffazione la piccola comunità cristiana ospitata nel ghetto cresciuto nella Piana del Tavoliere tra l’indifferenza di molte istituzioni”.

NEL GRAN GHETTO VIETATO PREGARE

Il deputato dell’Unione di Centro commenta il caso dei trecento cristiani ai quali verrebbe negata la possibilità di manifestare liberamente il proprio credo: “Il ghetto non può essere tollerato come soluzione di accoglienza, ma ancora più non può diventare luogo di discriminazione sociale e religiosa”. L’on. Cera conclude: “E’ una questione gravissima, resa ancor più grave dalle condizioni di vita nel ghetto”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento