Politica

Caso Cassitti, il socialista Mino Di Chiara: "Stai sbagliando"

Il responsabile organizzativo del PSI di Capitanata non ha dubbi: "Sta sbagliando, io al suo posto non avrei accettato"

Dopo Francesco Paolo De Vito - e il punto di vista espresso dal partito del subcommissario Luigi Iorio - alza la voce anche Mino Di Chiara, tra i primi dei non eletti del PSI con 503 preferenze ottenute alle elezioni comunali del 2014. Sul caso Cassitti, il responsabile organizzativo del partito di Capitanata non ha dubbi: "Sta sbagliando, io al suo posto non avrei accettato".

Sempre in merito alla scelta fatta dal consigliere comunale di minoranza, Di Chiara aggiunge: “Spesso bisogna fare i conti con la propria coscienza, ma in politica anche con i propri elettori. Diventa davvero strano, in un momento così delicato, sostenere idee che non siano quelle di una sana e costruttiva opposizione. I trasversalismi non portano da nessuna parte. La coerenza politica non può essere messa da parte con scelte esclusivamente personali"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Cassitti, il socialista Mino Di Chiara: "Stai sbagliando"

FoggiaToday è in caricamento