Politica

Marasco avverte Landella: “Arch. Lombardi dirigente ‘esterno’? Assunzione illegittima”

Interpellanza urgente sull’individuazione dell’architetto Vincenzo Lombardi per l’incarico a titolo gratuito e a tempo determinato di dirigente dell’area Pianificazione, Governance, Ambiente e Sviluppo Sostenibile

“Un’assunzione illegittima sia per come è avvenuta sia per le ragioni messe a fondamento”. Il capogruppo de “Il pane e le rose” ed ex candidato sindaco del centrosinistra, Augusto Marasco, ha presentato oggi un’interpellanza urgente sull’individuazione dell’architetto Vincenzo Lombardi per l’incarico a titolo gratuito e a tempo determinato di dirigente dell’area Pianificazione, Governance, Ambiente e Sviluppo Sostenibile. La richiesta al sindaco è di adottare azioni “ad horas per rimuovere tali condizioni di illegittimità”, si legge nella conclusione dell’interpellanza trasmessa anche al presidente del Consiglio Comunale, al Prefetto, alla Procura regionale della Corte dei conti, al Collegio dei Revisori e ai Consiglieri comunali.

Marasco spiega: “Sia la delibera di Giunta del primo agosto che la determina dirigenziale di quattro giorni dopo si sono incredibilmente basate su presupposti normativi alcuni dei quali, come un Decreto del 24 giugno ancora non convertito in Legge, non esonerano le amministrazioni dall’obbligo di procedure di evidenza pubblica. Quel Decreto del 24 giugno, lunedì 11 agosto, è stato convertito nella Legge n. 114 ‘Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari’  ed ha confermato la necessità di ricorrere sempre a una selezione pubblica, non alle catacombe d’agosto”.

L’interpellanza evidenzia anche il fatto che la stessa Legge 114, che ha modificato l’articolo 110 del Testo Unico degli Enti Locali sugli incarichi esterni, richiamato negli atti amministrativi prodotti, consente di rendicontare ‘eventuali rimborsi (di spese), corrisposti nei limiti fissati dall’organo competente dell'amministrazione interessata’. “Una facoltà che smentisce - sottolinea Marasco - la giustificazione della gratuità posta alla base della stipula del contratto di assunzione da parte della Giunta Comunale con le modalità della chiamata diretta”.

L’ex candidato sindaco aggiunge: “L’operazione per imbarcare Lombardi è comunque contraria al Regolamento per la copertura dei posti di dirigente a tempo determinato e al Regolamento della Dirigenza, ai sensi dei quali l’incarico è conferito con provvedimento del sindaco, dato che queste norme prevedono che incarichi esterni possono essere instaurati in assenza di professionalità analoghe all’interno dell’Ente”.

Infine il richiamo a una netta valutazione che, sugli incarichi esterni, è contenuta in una sentenza della Corte dei conti calabrese, pronunciata appena il 5 febbraio scorso, secondo cui la natura esterna dell’incarico non costituisce un elemento in grado di diversificare in senso fiduciario il rapporto di lavoro dirigenziale, che deve rimanere caratterizzato, sul piano funzionale, da una netta e chiara separazione tra attività di indirizzo politico-amministrativo e funzioni gestorie. “Principio – sottolinea Marasco – che sto inutilmente provando a ripetere da quando, come primo atto qualificante, il sindaco di Foggia ha provveduto a fare una rotazione di dirigenti senza aspettare di precisare alla collettività, non a me, rispetto a quali indirizzi programmatici e con quale organizzazione si definivano le nuove responsabilità dirigenziali. Con questa procedura di individuazione super-personalizzata e per dirigere materie di estrema delicatezza si comprende perché tanta fretta”.

L’architetto conclude: “Altro che braccialetto bianco di Libera; come ha affermato la magistratura contabile calabrese ricordo che il Piano Nazionale Anticorruzione segnala due ipotesi di esposizione al rischio di corruzione: previsioni di requisiti di accesso ‘personalizzati’ ed insufficienza di meccanismi oggettivi e trasparenti idonei a verificare il possesso dei requisiti attitudinali e professionali; motivazione generica e tautologica circa la sussistenza dei presupposti di legge per il conferimento di incarichi professionali allo scopo di agevolare soggetti particolari”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marasco avverte Landella: “Arch. Lombardi dirigente ‘esterno’? Assunzione illegittima”

FoggiaToday è in caricamento