Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

Casini ribadisce la leadership indiscussa di Angelo Cera

In un Cicolella stracolmo di gente, il leader nazionale dell'Unione di Centro ribadisce la leadership del parlamentare sammarchese, ma non chiude le porte ai dissidenti targati De Leonardis-Di Giuseppe

Attendeva da tempo questo momento di esaltazione. Con l’arrivo di Pierferdinando Casini nel capoluogo dauno, in un Cicolella stracolmo di gente, circa 2mila militanti hanno voluto dimostrare la loro vicinanza al parlamentare dell’Unione di Centro Angelo Cera. Una cornice di pubblico che non ha tradito le attese e che probabilmente ha convinto ancor più Pierferdi sulle sue scelte.

Alle parole durissime dell’onorevole sammarchese, che ha definito ossidati i gioielli ostentati dai suoi ex amici di partito o sciagurati i segretari fuggiti all’improvviso, Casini ha esordito ribadendo l’esistenza di un solo partito in Capitanata, quello che fa capo ad Angelo Cera, ma allo stesso tempo ha affermato di non voler chiudere le porte a nessuno, soprattutto in considerazione delle imminenti elezioni amministrative. “Esiste un solo partito - ha dichiarato il leader dell'Udc- ed è quello che mi ha invitato a questa manifestazione”. Qualche minuto dopo, rivolgendosi alla platea, Casini lancia un messaggio a chi in questi mesi ha parlato di crisi dello scudocrociato in provincia: “Mi chiedete del partito in crisi. Eccolo il mio partito, vi piace?”. Partono gli applausi. E’ l’apoteosi.

Durante l´incontro sono stati ufficializzati gli ingresso nell'Udc di Eugenio Iorio, consigliere comunale del capoluogo, che sarà commissario cittadino dello scudocrociato e di Francesco Niglio, ex La Destra.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casini ribadisce la leadership indiscussa di Angelo Cera

FoggiaToday è in caricamento