Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

120mila euro per il nuovo canile, ma non ci sono i soldi: pasticcio al Comune di Foggia, Fatigato: "Danno erariale"

L'intricata vicenda amministrativa l'ha portata alla luce il consigliere M5S. Depositato nel luglio scorso un contratto per locare Quadrone delle Vigne ma non c'è copertura finanziaria

 

Provvedimento inefficace. Così il dirigente dell’Ufficio Finanziario, Carlo Dicesare, ha bollato la determinazione dirigenziale n.214 del 5 luglio 2019, a firma dell’ex segretario generale Maurizio Guadagno, con cui il Comune di Foggia prendeva in locazione una struttura sita in località Quadrone delle Vigne, di proprietà degli eredi Panunzio, per trasferirvi gli animali ospiti del canile comunale di via Manfredonia. Un’operazione da 5mila euro al mese, per 24 mesi, per un importo totale di 120mila euro. Con più di un ma.

Stando infatti all’attività ispettiva svolta dal consigliere comunale d’opposizione, il pentastellato Giuseppe Fatigato, quella determina sarebbe appunto inefficace per “assenza – scrive Dicesare- del parere di regolarità contabile e, pertanto, della relativa copertura finanziaria”. Come è stato possibile, dunque, sottoscrivere e depositare il relativo contratto tra Comune di Foggia ed eredi Panunzio? E come è stato possibile far partire i lavori? E perché la ditta li ha poi sospesi? Troppe cose non tornano, lasciando profilare un danno erariale non indifferente per le casse comunali. Mentre i cani continuano a permanere in una struttura fatiscente e sotto sequestro, in condizioni sanitarie allarmanti. Sul punto Fatigato ha presentato un’interrogazione.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento