Orta Nova: il sindaco fa cancellare la svastica della vergogna

Questa mattina Dino Tarantino si è recato sul posto insieme a carabinieri e polizia municipale. I giovani di Forza Italia del posto: “Indignarsi anche per i falce e martello”

La cancellazione della svastica

“Abbiamo provveduto alla cancellazione del simbolo disegnato ieri sera. I vigili urbani redigeranno la denuncia contro ignoti”. Così sul suo profilo Facebook il sindaco Dino Tarantino, che questa mattina insieme alla polizia locale e ai carabinieri, si è recato sul posto insieme a un operaio dove si è provveduto alla cancellazione della svastica, dopo l’indignazione dei circoli Arci della Provincia

Questo invece il commento del gruppo dei giovani di Forza Italia ad Orta Nova: “Un grazie all'amministrazione comunale tutta ed in particolare al sindaco per la celerità con cui è stato rimosso quel simbolo d'infamia e disonore per la storia dell'umanità.  A tutti coloro che si sono stracciati le vesti, tuttavia diciamo che, pariteticamente, si dovrebbero indignare anche di tutti quei "falce e martello" che "decorano" in modo disonorevole le nostre città!  La storia umana ha prodotto mostri ed il comunismo è uno di questi, con le sue decine di milioni di morti: non siate ipocriti e informatevi su quello che è stato uno dei mali assoluti dell'umanità!”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento