menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stop a lavori per 7 milioni, ma Foggia non ci sta a subire la Soprintendenza: uniti per i Campi Diomedei

Domani conferenza dei capigruppo convocata da Luigi Miranda per promuovere un'assise ad hoc. Nel pomeriggio la costituzione di un comitato pro. Giovedì toccherà ad Apulia Felix. Nel dibattito entra anche il Partito Democratico

Campi Diomedei, la questione continua a tenere banco e potrebbe sbarcare a breve in consiglio comunale. Il Presidente dell’assise, Luigi Miranda, fa sapere di aver convocato per domani, mercoledì 7 novembre 2018, alle ore 11.00, la Conferenza dei Capigruppo per discutere l’opportunità di dedicare una seduta della massima assise cittadina ai problemi sorti intorno al progetto.

“Ritengo che la vicenda dei Campi Diomedei  - ha dichiarato Miranda - debba essere affrontata con grande cautela e nel rispetto delle competenze di tutti. Devo però evidenziare che da troppo tempo Foggia e i foggiani attendono che lo spazio in questione   venga restituito alla città e alla piena fruizione dei cittadini. Per troppo tempo è stato ostaggio della burocrazia e di visioni egoistiche. Quel campo per troppo tempo abbandonato e incolto stava per riprendere vita, e diventare il polmone verde della Foggia del Duemila. Auspico – conclude Miranda - una veloce soluzione della vicenda, che il Consiglio Comunale di Foggia affronterà con la serenità necessaria ma anche con la determinazione che un progetto a lungo inseguito, approvato, finanziato e già avviato, non venga sepolto dai tempi lunghi della burocrazia, dai personalismi e dalle polemiche”.

Sulle stesse frequenze il centrosinistra con il Partito Democratico, che entra nel dibattito con una dichiarazione del capogruppo Augusto Marasco e del segretario cittadino del PD Davide Emanuele. “Il parco urbano Campi Diomedei – scrivono- è un obiettivo condiviso dalla stragrande maggioranza dei foggiani, a prescindere dalle loro scelte politiche. Tutti insieme dobbiamo contribuire a superare l'ennesimo ostacolo frapposto alla realizzazione del progetto, valorizzando quanto di buono è stato fatto fino ad ora da tutti gli attori in campo. Compresa la Soprintendenza all'Archeologia, le Belle Arti e il Paesaggio di Foggia e BAT. I rappresentanti di questo ufficio hanno partecipato attivamente a ciascuno dei passaggi tecnico-amministrativi che hanno segnato il percorso dal concorso internazionale di progettazione, al rilascio pareri sul progetto definitivo e su quello esecutivo, all'avvio dell'esecuzione dei lavori, svolti sotto l'alta sorveglianza della Soprintendenza. Un'attività costante e continua culminata nell'assegnazione proprio ad un tecnico della Soprintendenza della strategica funzione del Responsabile Unico del Procedimento. L'atto di autotutela adottato di recente, quindi, smentisce tutta questa attività e, comunque, non risponde a tutti i crismi tecnico-amministrativi. Non c'è traccia, ad esempio, dell'avvio del procedimento di revoca, previsto dalla legge sulla trasparenza degli atti amministrativi (241/90), e non c'è traccia dell'interlocuzione con il Responsabile Unico del Procedimento, così definito non per caso. Il gruppo consiliare e la segreteria cittadina del Partito Democratico sono pronti a collaborare, condividere e partecipare a qualunque attività risulti utile alla ripresa dei lavori. E con questo spirito hanno deciso di aderire al Comitato pro Campi Diomedei e a tutte le altre iniziative e attività che saranno organizzate a tutela di un'opera in fase di realizzazione che è già bene comune della più ampia parte della cittadinanza. Ed è proprio per preservare questo spirito suggeriamo a chi è salito sul treno all'ultima fermata prima del capolinea di evitare rivendicazioni di paternità e di favorire sinergie istituzionali” concludono, attaccando, com’è evidente, proprio il sindaco Franco Landella, che da giorni sta cavalcando la questione (anche in termini politico-elettorali).

Intanto, domani pomeriggio, alle 16.30, nella sala consiliare del Comune di Foggia si svolgerà la prima assemblea dei cittadini favorevoli alla realizzazione dei Campi Diomedei, alla presenza di presenti esperti che illustreranno il progetto. Nella stessa riunione sarà ufficializzata la nascita del Comitato Pro Campi Diomedei. Comunica la sua partecipazione anche Sinistra Italiana, che – fa sapere- faremo tutto quanto in nostro potere, anche attivando i parlamentari di Si, affinché nessuna modifica al ribasso sia accettata dal sindaco Landella”.

Infine, giovedì 8 novembre, la Fondazione Apulia Felix organizza presso l’Auditorium Santa Chiara un pubblico dibattito dal titolo “Campi Diomedei, opportunità o minaccia?”, alla presenza, tra gli altri, del prof. Giuliano Volpe, in qualità di padrone di casa, del direttore dei lavori Enrico Ampolo, dei proff. Marco Barbieri e Francesca Cangelli dell’Università di Foggia, di Efisio Pitzalis capogruppo progettazione, Università della Campania. “Un confronto sugli aspetti tecnici, giuridici, culturali e paesaggistici” campeggia sulla locandina di invito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento