Ragazzi in branco e movida violenta, così il PD vuole fermare "i tifosi della malavita': nel mirino vendita e consumo di alcol

La mozione del PD dopo le violenze di branco e le aggressioni degli ultimi giorni a Foggia. Ecco le misure di prevenzione e repressione da adottare per i consiglieri comunali del Partito Democratico

Misure antibullismo a Foggia, dopo i violenti episodi degli ultimi giorni, tra cui l’aggressione di un gruppo di ragazzi all’indirizzo di un 50enne avvenuta sabato scorso in Largo degli Scopari, il PD si fa promotore di una serie di considerazioni-proposte attraverso una mozione in cui i consiglieri comunali dem denunciano “il radicarsi e radicalizzarsi del fenomeno del 'bullismo di branco' messo in atto da gruppi di ragazzi minorenni e/o poco più che maggiorenni in alcuni luoghi di socialità dei loro coetanei. Largo degli Scopari, piazzale Italia, piazza Padre Pio, piazza Mercato, parco San Felice sono diventati i contesti urbani dell'emersione del degrado e del disagio - educativo e sociale - nelle forme dell'ubriachezza molesta, della violenza di gruppo, del vandalismo e dello schiamazzo fini a se stessi. Tutti fenomeni degenerativi imputabili a ragazzi cresciuti, fisicamente e culturalmente, in contesti deprivati sotto il profilo materiale ed etico, a prescindere dal ceto sociale di appartenenza e dal reddito familiare, molti dei quali identificabili con l'espressione gergale 'tifosi della malavita'.

Per il Partito Democratico “a pagare le conseguenze negative di questo complesso fenomeno è, in generale, chi risiede, opera e trascorre il proprio tempo libero in questi stessi luoghi. In particolare, però, le vittime dirette dei 'branchi' sono i ragazzi che frequentano quei luoghi e le loro famiglie, gli esercenti dei locali notturni utilizzati come luoghi di aggregazione, chi risiede nelle immediate vicinanze, i cittadini che decidono di intervenire e/o denunciare”.

Per i democratici “l'Amministrazione comunale poco o nulla stia compiendo per gestire questo fenomeno, tanto sotto il profilo del contrasto che della prevenzione, quasi che non abbia compreso fino in fondo l'entità del fenomeno stesso e dell'allarme sociale generato. È comune esperienza l'invasione serale/notturna degli spazi pedonali da parte di automobili e motociclette, l'utilizzo di bicchieri e bottiglie di vetro, la vandalizzazione di beni comuni e privati nella pressoché totale assenza della Polizia Locale. È nota alla gran parte degli operatori sociali quanto sia esigua la quantità e la qualità della spesa comunale indirizzata all'assistenza e al sostegno socio/educativo dei minori, come alle campagne di prevenzione dell'abuso di sostanze”.

Per tali ragioni, i sottoscritti consiglieri comunali del Partito Democratico sottopongono all'attenzione del sindaco e dell'intera Amministrazione comunale una mozione con l'intento di indicare alcune delle possibili misure da adottare per affrontare e risolvere il problema del 'bullismo di branco'.

Adozione di misure straordinarie d'intervento amministrativo, fondate sul maggiore utilizzo operativo degli agenti di Polizia Locale, per prevenire e reprimere la vendita e il consumo di alcolici a/da minori, a partire dalle verifiche nei negozi di vendita e nei locali di somministrazione prossimi ai luoghi in cui si registrano più frequentemente risse, vandalismo e schiamazzi.

Adozione di misure straordinarie d'intervento amministrativo, fondate sul maggiore utilizzo operativo degli agenti di Polizia Locale, per il rigoroso rispetto delle ordinanze sindacali relativamente agli orari di apertura e chiusura dei pubblici esercizi che somministrano cibo e bevande, nonché al consumo di bevande alcoliche nelle aree comuni della città.

Adozione di specifica ordinanza sindacale idonea a regolamentare con maggiore efficacia ed efficienza quanto sopra indicato.

Adozione di misure straordinarie d'intervento amministrativo per garantire il rispetto delle norme del Codice della Strada anche nelle ore notturne nei luoghi sopra citati.

Avanzare formale richiesta alla Prefettura finalizzata alla definizione di un programma operativo di prevenzione e contrasto del fenomeno da eseguirsi con l'ausilio delle Forze dell'Ordine.

Attivare, di concerto con la Regione Puglia e il partenariato sociale, la rimodulazione del Piano Sociale di Zona con l'obiettivo di destinare più fondi e più competenze a questo specifico fenomeno di devianza e abuso.

Attivare, di concerto con l'Ufficio Scolastico Provinciale, azioni di ascolto e prevenzione del fenomeno e dell'abuso di sostanze, nonché specifici servizi di assistenza e sostegno a cura dei Servizi Sociali su segnalazione delle scuole.

Attivare, di concerto con le organizzazioni di rappresentanza del commercio e gli esercenti dei locali notturni, iniziative di prevenzione e contrasto dell'abuso di sostanze alcoliche da parte dei minori, nonché di rispetto dei beni comuni e del decoro degli spazi urbani.

Attivare una campagna d'ascolto dei cittadini e degli operatori delle aree maggiormente interessate a tali fenomeni per individuare soluzioni condivise di partecipazione attiva alla tutela dei beni privati e comuni.

I consiglieri del PD concludono: “Al fine di verificare l'attivazione e l'attuazione delle misure e delle azioni proposte, nonché per strutturare un piano integrato di prevenzione del degrado, si richiede la costituzione di un tavolo permanente che coinvolga oltre agli attori istituzionali (Prefettura, Questura, Comando dei Carabinieri), le organizzazioni civiche, le scuole, le parrocchie, i commercianti, i gruppi informali di genitori, che sia incaricato di supportare gli organismi dell'Amministrazione comunale e monitorare le attività svolte”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento