Politica

Cislaghi, Prc: “Rivedere bandi acquisto parcometri e assunzione del personale”

Per Cislaghi 670mila euro per l'acquisto dei parcometri sono troppi rispetto ai 190mila spesi dal comune di Barletta. "Le assunzioni del personale tramite agenzia interinale ci sembrano più onerose delle assunzioni dirette"

Al circolo Prc “Che Guevara” di Foggia non convince l’espletamento della riscossione della sosta da parte di Ataf. Il segretario Giorgio Cislaghi, in una nota a mezzo stampa, si rivolge ai vertici aziendali chiedendo delucidazioni sul bando per l’acquisto dei 110 parcometri e sull’assunzione del personale con contratto a tempo determinato a 4 mesi, tramite società di lavoro interinale.

La somma di 670.000 euro per l’acquisto di 110 parcometri ci sembra sovradimensionata” tuona Cislaghi. Netto e deciso il paragone con il comune di Barletta, che, tramite la Bar.s.a., “ha speso per gli stessi parcometri soltanto 190mila euro”.

Disaccordo anche sulle procedure di assunzione del personale addetto alla gestione della sosta tariffata tramite agenzia interinale che - dichiarano i vertici del Prc foggiano - “ci sembrano più onerose dell’assunzione diretta e con contratto a tempo determinato, visto che nel bando si riconosce, oltre l’importo complessivo delle retribuzioni, anche la maggiorazione del margine – leggesi utile - di agenzia medio”.

Chiediamo all’azienda, ed al sindaco, di sospendere i predetti bandi perché formulati quando vi era l’obbligo di vendita delle società partecipate, obbligo abrogato dai referendum” afferma Cislaghi. “Chiediamo che l’amministratore, ed il sindaco, pubblichino il piano di riorganizzazione sul sito dell’azienda ATAF sul sito prima di procedere ad acquisti e stipula di contratti che potrebbero risultare inutili, come la vicenda delle “paline intelligenti” che ci ha, purtroppo, insegnato” conclude il segretario del circolo PRC “Che Guevara”.
.



 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cislaghi, Prc: “Rivedere bandi acquisto parcometri e assunzione del personale”

FoggiaToday è in caricamento