Politica

Banda ultra larga. Il PD: "San Severo rischia di perdere importante chance di sviluppo"

Dino Marino: "Miglio relazioni in aula"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

"Ritardi burocratici, inadempienze e sciatteria rischiano di far perdere al Comune e alla città di San Severo l'opportunità di usufruire della banda ultra larga". Così il PD di San Severo in merito al "Bando regionale per lo sviluppo della rete a Banda Ultra Larga nella Regione Puglia", emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico, che prevede un finanziamento pubblico di 61,7 milioni di euro, a cui si aggiungono 33,3 milioni di euro di investimento da parte di Telecom Italia.

Il consigliere comunale Dino Marino chiederà al presidente del Consiglio comunale di invitare il sindaco a relazionare in aula. "Allo stato Miglio non ha mai relazionato in aula, né informato i consiglieri in merito", afferma Marino. "I lavori per la posa in opera della fibra ottica procedono con troppa lentezza. Pertanto, chiediamo al sindaco Miglio di informare il Consiglio Comunale con urgenza sullo stato dei lavori e sul punto di avanzamento tecnico-istituzionale dell'iter. Mai vorremmo vedere la nostra città e i suoi cittadini privati della possibilità di usufruire di collegamenti internet ad alta velocità. Oggi, lo sviluppo di un territorio, passa anzitutto attraverso la rete e la realizzazione delle sue infrastrutture materiali e immateriali", conclude la segreteria cittadina del Pd di San Severo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banda ultra larga. Il PD: "San Severo rischia di perdere importante chance di sviluppo"

FoggiaToday è in caricamento