menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tecnici di laboratorio, l'avviso pubblico della Asl non piace: "Non tiene conto dei titoli né dei meriti. Piazzolla lo ritiri"

Il segretario provinciale di Articolo Uno Gianluca Ruotolo contesta le modalità di reclutamento dell'avviso pubblico per una manifestazione di interesse rivolta ai tecnici di laboratorio biomedico: "L'unico requisito è la velocità nella presentazione della domanda"

Tecnici di laboratorio biomedico e l'avviso pubblico della discordia. "A nostro giudizio è molto discutibile, considerato che non prevede valutazioni né di titolo, né di merito. L'unico requisito richiesto è la velocità nella presentazione della domanda", commenta il segretario provinciale di Articolo Uno Gianluca Ruotolo. 

Quello di Ruotolo non è il primo commento critico sull'avviso indetto dalla Asl di Foggia lo scorso 6 maggio. Già la consigliera regionale Barone aveva contestato la mancata adozione di un criterio meritocratico. "Abbiamo tutti verificato quanto l’emergenza Covid 19 abbia stressato il funzionamento del sistema sanitario e fatto avanzare nuovi bisogni di approvvigionamento di competenze e risorse umane. Per far fronte ad una richiesta inattesa, per quantità e qualità, il Governo ha consentito il ricorso a misure straordinarie per soddisfare in tempi rapidi le necessarie esigenze di personale. Nonostante questo, non sono poche le scelte assunte dalla Asl di Foggia che finora hanno necessitato di svariate e robuste correzioni di rotta o che hanno generato confusioni e incertezze". 

"Diversamente da Piazzolla - aggiunge Ruotolo - noi riteniamo che per reclutare il personale necessario si possa e si debba utilizzare la graduatoria frutto della selezione di Tecnici di Laboratorio approvata a settembre. A rafforzare la nostra richiesta vi è il fatto che altre Asl pugliesi, in presenza del medesimo bisogno, abbiano scelto di attingere proprio dalla graduatoria di Foggia. C’è un evidente squilibrio nell’individuazione dei criteri di selezione, e molti dei professionisti in lista sollecitano legittimamente un intervento che ripristini un metodo più giusto e trasparente".

Per l'esponente di Articolo Uno l'avviso dovrebbe essere ritirato: "Chiediamo al Direttore della Asl la chiamata secondo graduatoria, da effettuare in tempi brevissimi, per rispondere non solo ad un obbligo di correttezza amministrativa dell’Asl di Foggia ma anche all’urgenza che aveva reso necessario l’ulteriore reclutamento". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento