Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica San Marco in Lamis

Cani avvelenati, San Marco scende in piazza. Il sindaco: “Persona senza scrupoli”

L'amministrazione comunale ha deliberato un'indagine di mercato per l'individuazione di un'associazione animalista. Oggi manifestazione spontanea in piazza contro il randagismo e il killer degli animali

Anche il sindaco di San Marco in Lamis, l’on. Angelo Cera, si mobilita contro la mattanza dei cani e gatti randagi. Le immagini di cani agonizzanti e senza vita non sono passate inosservate, tanto da spingere il primo cittadino a presentare formale querela-denuncia contro ignoti presso la locale stazione dei carabinieri, che indagano sull’accaduto: “Mi auguro che chi ha potuto commettere questi vili gesti, venga subito individuato e assicurato alla giustizia”.

In attesa della manifestazione spontanea di protesta - che questo pomeriggio si terrà in piazza Europa - contro la mano assassina, il randagismo e il silenzio delle istituzioni, l’amministrazione comunale ribadisce l’impegno contro il randagismo e fa sapere di aver individuato alcune zone per la costruzione di un canile comunale e di aver deliberato una indagine di mercato per l’individuazione di un’associazione animalista, in grado di aiutare la Pubblica Amministrazione a risolvere il problema”. Questo, nonostante ci sia già un’associazione del territorio che da anni si occupa del problema.

LA MATTANZA DEI CANI E LE FOTO SHOCK

Conclude il sindaco di San Marco in Lamis: “Mi rifiuto di pensare che ci possa essere un nesso tra la delibera e gli avvelenamenti dei cani. Di certo, chi ha commesso questi gesti criminali è una persona senza scrupoli. Sono fiducioso che le autorità competenti, potranno dare la giusta risposta a questo interrogativo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cani avvelenati, San Marco scende in piazza. Il sindaco: “Persona senza scrupoli”

FoggiaToday è in caricamento