De Santis non parteciperà alle Primarie e con Sisbarra si autosospende da Sel

La decisione dei consiglieri comunali De Santis e Sisbarra è stata presa “per non passare quali complici di metodi e stili politici non condivisibili e per poter esprimere liberamente quello che pensiamo”

Leonardo De Santis e Michele Sisbarra

Leonardo De Santis, com’era nelle previsioni delle ultime ore, non parteciperà alle Primarie del centrosinistra di Foggia. Il consigliere di maggioranza e il capogruppo Michele Sisbarra, si sono autosospesi dal partito di Sinistra Ecologia e Libertà. In un comunicato stampa le motivazioni.

Dopo le vicende che hanno caratterizzato il dibattito all’interno di Sinistra Ecologia Libertà qui a Foggia, possiamo tranquillamente affermare che allo stato delle cose non si tratta di un soggetto composto da una comunità di uomini e donne legate da sentimenti di solidarietà e rispetto reciproco, ma piuttosto un partito popolato da una base animata dalle migliori intenzioni, che spesso vengono mal recepite o disattese dal gruppo dirigente.

Sono ormai mesi che viviamo in rispettoso silenzio un forte disagio a causa delle scelte operate o meno da Sel di Capitanata , prima con l’azione fallimentare delle primarie per scegliere i candidati a Camera e Senato, poi con il fallimento di un congresso provinciale, che ha visto un commissariamento quasi ad arte di tutta la Provincia di Foggia, compreso il capoluogo proprio in occasione delle amministrative.

A fronte di quello che sta avvenendo a livello locale, dove si sovvertono decisioni assembleari, non ci sentiamo di continuare a tacere per non passare quali complici di metodi e stili politici non condivisibili. Abbiamo deciso di autosospenderci non per “rancore”, ma per amore del partito e per poter esprimere liberamente quello che pensiamo. Vogliamo bene al progetto, uno di noi lo ha coltivato da quando era ancora un seme, l’altro ha contribuito ad arricchirne i frutti.

Vogliamo impegnarci a rafforzare idee e valori di quella sinistra ripensata senza la quale questo partito semplicemente cesserebbe di essere. Prendiamo questa decisione perché vogliamo avere la libertà di dire sempre quello che pensiamo e di portare avanti quelle che sono le idee della base, vogliamo poter applaudire, criticare, dissentire, senza che ciò appaia a nessuno come un abuso.

Comunichiamo la nostra autosospensione da Sinistra Ecologia Libertà, con conseguente ritiro della candidatura a sindaco, per affrontare serenamente la competizione elettorale ed essere liberi di pensare al bene di Foggia con i cittadini, gli amici ed i compagni che da sempre hanno sostenuto la nostra attività politico-amministrativa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ripartiremo dai temi della legalità, che sono sempre più cogenti, dopo l’attentato dell’altra sera , chiedendo a gran voce l’attivazione della Consulta, continueremo sulla strada della sobrietà dei comportamenti della classe politica, sulla necessità d’implementare le politiche ambientali, sullo stop al consumo del territorio, sull’abolizione della spartizione partitica dei consigli e delle presidenze delle municipalizzate, sulla trasparenza dell’azione amministrativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

  • Attimi di terrore sulla A16: conflitto a fuoco tra polizia e ladri all'altezza di Candela

  • Coronavirus, l'infezione circola in 53 comuni foggiani: salgono a otto le 'zone rosse'. Covid-free nove comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento