Aumento IMU, M5S: "La giunta Mongelli tartassa ancora i cittadini"

M5S: “Sindaco con il rientro delle dimissioni lei aveva promesso un cambio di marcia dell’Amministrazione, a noi pare che si sia avuto solo un cambio di poltrone”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

“E’ ormai notizia certa che la Giunta Mongelli si appresta a varare il Bilancio di Previsione 2012 con un’ulteriore inasprimento della pressione fiscale. Non è bastato l’aumento del 30% della TARSU adesso stiamo assistendo ad un ulteriore aumento dell’IMU che peserà sempre sui cittadini foggiani” denunciano gli iscritti al Movimento 5 Stelle di Foggia.

“Nelle dichiarazioni riportate sia dal Sindaco che dall’Assessore al ramo Dott. Rocco Lisi si vuole giustificare questo come un sacrificio che viene richiesto per sopperire al taglio di circa 8 MLN€ effettuato dal Governo Centrale ma l’unico dato certo è che ancora una volta sono i cittadini che deve pagare”.

Cosa strana nelle dichiarazioni del Sindaco e dell’Assessore non si fa assolutamente nessun riferimento ad alcun taglio agli sprechi

“E’ di questi giorni infatti la notizia del costo assicurativo di una vecchia PUNTO con un costo assurdo pagato dal Comune di Foggia di oltre 5.000€. Alla luce di questa incredibile notizia chiediamo al Sindaco Mongelli: perchè non attua anche lei una “spending review” sui conti del comune?” continuano i cittadini a 5 stelle di Foggia.

“Perché non viene effettuata una ricognizione delle spese e degli sprechi dei vari assessorati ed enti collegati in modo da reperire quelle risorse finanziare necessarie per evitare tale nuovo aumento sulle spalle dei cittadini? Si potrebbe iniziare dal taglio del numero degli assessori e delle spese a loro connesse ad esempio: in Lombardia ci si appresta a governare una Regione con 8 assessori mentre la Giunta Mongelli ne conta “solo” 12”.

“Potrebbero essere intensificati i controlli sull’evasione fiscale per scovare chi non ha mai pagato ed evitare che a pagare siano sempre gli stessi cittadini, oppure il Comune potrebbe partecipare a bandi di finanziamenti pubblici per installazione di pannelli fotovoltaici sui tetti degli edifici comunali che consentirebbero un risparmio sulla bolletta del costo dell’energia, se non un minimo guadagno”.

“Sindaco con il rientro delle dimissioni lei aveva promesso un cambio di marcia dell’Amministrazione, a noi pare che si sia avuto solo un cambio di poltrone!” concludono gli iscritti al Movimento 5 Stelle di Foggia.

 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento