Deleghe assessorili, Marasco: “Contingenze politico-elettorali pare abbiano preso il sopravvento”

Dispiaciuto per la decisione di Mongelli di firmare il decreto che riserva al sindaco le competenze in materia di Pianificazione e programmazione del territorio e di Valorizzazione delle borgate

Marasco e Mongelli

Con riferimento al decreto sindacale di rimodulazione delle deleghe assessorili che riserva al sindaco le competenze in materia di Pianificazione e programmazione del territorio e di Valorizzazione delle borgate, l’assessore alla Qualità e all’Assetto del Territorio, Augusto Marasco, ha detto di essere dispiaciuto “di non aver potuto riferire, oggi pomeriggio, in uno dei momenti previsti nel processo di pianificazione del Piano Urbanistico Generale e dell’Agenda per il Centro urbano presentata il 30 dicembre scorso, sugli importanti esiti raggiunti da un’attività assai complessa che ha impegnato molte delle mie energie. Mi sono scusato con il professor Franco Karrer con cui ero al lavoro nella mia stanza quando, alle 11:30, mi è stata notificata la revoca delle deleghe in materia Urbanistica e di Valorizzazione delle borgate rurali.

Ho trascorso anche queste ultime settimane e ancora ieri sera al lavoro perché stamattina è stata siglata la convenzione per la realizzazione degli Orti urbani e il centro socio-educativo al CEP e oggi pomeriggio era programmata la conferenza pubblica sul piano di recupero del Salice. Ma incalzano altre importanti deliberazioni per il Consiglio comunale, inerenti, tra l’altro, le cosiddette Zone “F”, le modifiche al Regolamento edilizio sulle norme di utilizzo dei sottotetti e dei piani interrati e seminterrati, la rimodulazione del PIRP “A” per la realizzazione di 24 alloggi IACP a Borgo Croci, l’approvazione della rimodulazione del PIRP “B” di Rione Diaz e Martucci, l’approvazione di un accordo di programma connesso a un importante intervento di valorizzazione di uno dei principali ingressi della città.

E, a proposito di valorizzazione, lunedì 17 febbraio prossimo è in agenda un incontro presso gli uffici della Regione Puglia per il tavolo tecnico riguardante il progetto “Campi Diomedei” sull’area dell’ex Ippodromo, che siamo riusciti in questi mesi a far diventare definitivo, e sul restauro dell’Arco di trionfo della Chiesa delle Croci. Questo pomeriggio avrei illustrato i termini del sostegno al suggestivo progetto “Terra Piatta” per un hub di ricerca e produzione artistica, sociale e culturale in uno spazio abbandonato di una nelle nostre borgate rurali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti compiti connessi a una funzione che ho ritenuto e ritengo di esercitare fino in fondo nel comune interesse generale, al riparo da contingenze politico-elettorali che spesso prendono il sopravvento, come purtroppo avviene in Italia e pare essere avvenuto in questo caso. Non ritengo, al momento, di dover aggiungere altro per rispetto all’attività politico-amministrativa e al ruolo pubblico pro-tempore da me svolto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • Conte firma il nuovo Dpcm: locali chiusi a mezzanotte, feste in casa massimo in sei e quarantena da 14 a 10 giorni

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento